Vanitas
Vanitas Organizzazione.png
Vanitas (Org.)
Nome giapponese ヴァニタス Vanitasu
Razza Nesciens
Sesso Maschio
Stato Attuale Tornato nel cuore di Ventus
Ruolo Antagonista principale (KHBBS)

Antagonista (KH3)

Mondo di nascita Il Cimitero dei Keyblade
Affiliazione Organizzazione XIII
Tipo di armi usate Keyblade
Abilità Capacità fisiche sovrumane

Abile mago elementale
Aprire vie tra i mondi
Creazione e controllo di qualsiasi Nesciens

Regno Tenebre
Qualcuno Ventus
Età 4 anni?
Colore degli Occhi Rossi (ex)

Gialli

Colore dei Capelli Assenti (ex)

Blu notte
Biondi (possessione di Ventus)

Colore della Pelle Nera (ex)

Bianca

Altezza 1,6m
Apparizioni Kingdom Hearts Unchained χ (cameo)

Kingdom Hearts Birth by Sleep
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
Kingdom Hearts III

Introdotto in Kingdom Hearts Birth by Sleep
Voce inglese Haley Joel Osment
Voce giapponese Miyu Irino

Quote rosso1.png Ma... Ventus, ho deciso io chi sono. Vedi? [...] Oscurità è ciò che sono. Quote rosso2.png

~ Vanitas rimane nelle tenebre fino alla fine

Vanitas era il creatore e signore dei Nesciens, e XI membro della Vera Organizzazione XIII. Il suo cuore venne preso dal passato e piantato in una replica, per poi divenire un'incarnazione del Maestro Xehanort.[1]

Nella sua epoca, restò per molto nel cuore di Ventus come clandestino, prima che venisse strappato via dal Maestro Xehanort e si reincarnasse come un essere dal cuore di Oscurità pura.[2][3] Tentò di riforgiare il χ-blade fondendosi al cuore di Luce di Ventus, ma venne sconfitto da suo "fratello" e tornò nel suo cuore.[4]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Hearts Unchained χ[modifica | modifica sorgente]

Vanitas non appare fisicamente, ma il suo potere viene evocato dal Libro delle Profezie per essere usato dai vari Signori del Keyblade.

Kingdom Hearts Birth by Sleep[modifica | modifica sorgente]

Ragazzo in Maschera

Quando il Maestro Xehanort ha visto che Ven era troppo debole decise di estrarre le sue tenebre per creare il primo Nesciens e così nacque Vanitas che  divenne l'apprendista del Maestro Xehanort.

All'inizio lui si sentì molto triste dalla separazione con Ventus, ma tale tristezza si trasformò in odio e disprezzo perchè odiava la debolezza di Ventus dato che aveva permesso la loro separazione. Vanitas inizialmente, come carattere, era simile a Ventus e ben presto si cominciò a chiedere perchè fosse nato e per quale motivo, oltre ad avere ricordi confusi. Ogni volta che provava sentimenti negativi veniva generato un Nesciens e ciò generava in lui una irritazione perchè tali creature nascevano da lui e cosi li iniziò a distruggerli con il suo Keyblade senza pensarci due volte, ma ogni volta che venivano distrutto l'energia (negativa) tornava in lui e facendo provare poi un fortissimo dolore fisico in tutto il corpo. Quando il cuore di Sora venne in contatto con il cuore Ventus, quest'ultimo influenzò anche Vanitas e dopo un forte dolore al petto cadde a terra nel deserto del Cimitero dei Keyblade e perse poi conoscenza e si sentì "inghiottito" dalle tenebre e in quel momento Vanitas udì la voce di Sora nell'oscurità e vide la luce e alla fine questa luce circondò tutto il suo corpo, poi sentì di nuovo la voce di Sora che disse: "Apriamo la porta!". Al risveglio lui aprì gli occhi e scoprì che ora aveva una faccia di un ragazzo normale e si rese conto che qualcuno con un cuore appena nato come lui aveva salvato il cuore di Ventus dalla "distruzione" e ciò rimase molto "sorpreso" ma allo stesso tempo anche irritato (letteralmente) perchè pensò che fosse un suo rifiuto verso di lui.

Dopo la partenza di Ventus alla Terra di Partenza (il Maestro Xehanort aveva affidato il giovane al suo amico Eraqus) cominciò a sentire la sua mancanza e continuò a domandarsi il perchè della sua separazione e il perchè Ventus non provava a ricongiungersi con lui. Lui, inizialmente, incolpò il Maestro Xehanort per la sua separazione e questo lo fece sentire miserabile e impotente e presto diventò geloso di Ventus perchè non provava dolore e aveva anche dei amici che gli aiutavano e soprattutto non si ricordava di tale separazione. Poi allo stesso tempo si sentì anche perduto in ansia per il suo futuro e iniziò a domandarsi della propria esistenza, tuttavia quanto più si interrogava, diventava più ansioso e disperato e più emozioni provava, più Nesciens venivano creati. Per lui guardare i suoi Nesciens era come guardare la sua debolezza che non lo voleva accettare e poi iniziò a distruggerli in un circolo vizioso di sofferenza a cui non poteva sfuggire e né "rinascere.

Nel frattempo il Maestro Xehanort osserva da lontano Vanitas farsi del male da solo perché lui voleva disperatamente fuggire a questo circolo di sofferenza e quindi continuava a uccidere i Nesciens, ma uccidendo tali creature oscure (create dai suoi sentimenti) iniziò a sentire un dolore fortissimo facendolo crollare al suolo e con una mente profondamente logorata e cominciò addirittura a piangere. Approfittando della disperazione di Vanitas, il Maestro Xehanort gli disse che l'unico modo per essere liberati dalle sue sofferenze è diventare il X-Blade perché secondo lui è l'unico modo che Vanitas ha la possibilità di unirsi con Ventus e tale arma avrebbe portato alla sua salvezza. Vanitas quindi decise che il suo obiettivo principale è quello di diventare l'arma più potente dell'universo (X-Blade) per essere libero dal suo dolore e dalla sua sofferenza e quindi lui nel corso degli anni cambiò la sua personalità drasticamente.[5]
Dopo quattro anni il misterioso ragazzo pensò che Ventus fosse pronto per l'unione con lui cosi lo provocò a scappare di casa e visitare altri mondi. Quando Terra andò nel Castello dei Sogni il Granduca gli disse che i Nesciens cominciarono ad apparire dopo l'arrivo di questo misterioso ragazzo. In seguito esso attirò Ventus al Cimitero dei Keyblade dove i due si affrontarono, Vanitas lo sconfisse, ma poco prima che il ragazzo mascherato possa dare il colpo finale, Ven viene protetto e curato da Re Topolino. I due si aiutarono a vicenda e insieme riuscirono a sconfiggere il ragazzo e portarlo alla fuga, anche se poi lui per diventare più forte assorbe i poteri di alcuni Nesciens assumendo anche una specie di nuova forma.

Vanitas

Una volta che è stato sconfitto da Ven si recò al Giardino Radioso dove incontra e affronta Aqua, lei prova a togliergli l'elmo, ma il ragazzo ride in maniera spaventosa e si rialza per poi scomparire, quando poi Aqua visita l'Isola che non c'è poco prima di andarsene rincontra il ragazzo che spezza il Keyblade di Legno che Ven lasciò lì, ovvero un suo ricordo di infanzia, ma Aqua arrabbiata lo riaffronta e lo sconfigge, cosi lui fugge. Quando poi Ven visita le Isole del Destino incontra il ragazzo che ora Ven conosce il suo nome: Vanitas, esso gli ricorda il suo passato e gli dice di tornare al Cimitero dei Keyblade. Una volta lì incontra anche Terra e Aqua, ma subito dopo arriva anche il Maestro Xehanort e Vanitas che gli rivelano che vogliono forgiare l'X-Blade e per questo inizia una tremenda e cruenta battaglia, poi Vanitas affronta Terra assieme al Maestro Xehanort, ma dopo un pò Vanitas lascia la battaglia e  per ordine

Ventus-Vanitas

del Maestro Xehanort si butta giù dalla montagna da lui creata per uccidere Aqua e fondersi con Ventus. Con un colpo secco Vanitas fà svenire Aqua, poi Ven che era stato congelato dal Maestro Xehanort poco prima si scongela e protegge la sua amica combattendo contro il suo Nesciens e ne esce vincitore, ma Vanitas usa i suoi ultimi sforzi per assorbire l'energia di altri Nesciens, tra cui Triarmatura per diventare più potente e allora rivela il suo vero volto

mentre Ven era intrappolato da dei Flutti. Poi Vanitas lo porta al Tuffo nel Cuore dove i due si affrontano in una battaglia all'ultimo sangue.

Nello stesso momento, all’esterno quest'ultimo riesce ad fondersi con Ven e ad ottenere il X-Blade. Aqua si risveglia assieme al Re Topolino va a vedere se Ven sta bene, ma scoprono che lui è posseduto da Vanitas. Così Aqua e Topolino lo affrontano e contemporaneamente anche Ventus nel Tuffo nel Cuore fa lo stesso. Vanitas avverte Ven che se distrugge l'X-Blade, che è stato creato fondendo i loro Cuori, essi verranno distrutti ma Ven replica che non gli importa. Grazie ai poteri dei suoi amici, Aqua riusce a distruggere l'X-Blade e sconfiggere Vanitas mentre Ventus fa lo stesso, facendo tornare il corpo di Ven alla normalità.

Il cuore di Vanitas finì irreparabilmente danneggiato, e il Nesciens tornò dentro Ventus per sempre.[4]

Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance[modifica | modifica sorgente]

Il Giovane Xehanort, venuto dal futuro nell'epoca di Vanitas, portò il suo cuore molti anni nel futuro per far parte delle tredici Oscurità, lo piantò in una replica creata in passato da Vexen e il Nesciens ricevette un frammento del cuore del suo leader dentro al suo.[1]

L'illusione di Vanitas accanto al Giovane Xehanort nella cattedrale di Notre Dame.

Vanitas appare brevemente come illusione a Sora quando il Giovane Xehanort gli parlò nella cattedrale di Notre Dame alla Città delle Campane. L'illusione non era davvero Vanitas, ma era dovuta a Ventus, che aveva riconosciuto nel ragazzo il Maestro Xehanort e ricordato gli avvenimenti del Cimitero.[6]

Comparve nella Sala dove il Nulla si Raccoglie incappucciato come membro della Vera Organizzazione XIII, per assistere alla trasformazione di Sora nel tredicesimo membro, tuttavia il piano fu interrotto a causa dell'interruzione di Riku e Topolino, e anche grazie all'intervento di Lea che fa in tempo a salvare Sora aiutando Riku e Topolino che riuscirono a salvare il ragazzo, costringendo a Vanitas e agli altri membri della Vera Organizzazione XIII a sparire, tornando alla sua epoca.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

Vanitas fu ripristinato e riportato come membro dell'Organizzazione XIII poco dopo, dal Giovane Xehanort, che riprese il suo cuore e rimettendolo nella replica che usava in passato per restare nel futuro.[1]

Vanitas viene a sapere di Randall, un mostro desideroso di vendetta esiliato dal suo mondo, Mostropoli, dunque Vanitas ripara la porta dalla quale è stato esiliato, per permettergli di fare ritorno nel suo mondo. Si allea con lui permettendogli di controllare i Nesciens, intenzionato a raccogliere urla e tristezza dei bambini sfruttando le porte della Monsters & Co. per andare negli altri mondi. Così facendo, Vanitas riuscì a colmare in parte il proprio cuore incompleto, grazie alle emozioni negative raccolte.[7]

Un po' di tempo dopo, Sora, Paperino e Pippo arrivarono a Mostropoli e si allearono con Mike e Sulley per sbarazzarsi degli Heartless e dei Nesciens per riportare Boo nel suo mondo. Nel mentre il gruppo si confrontò con Randall, il quale provò ad usare un suo macchinario pieno di cilindri di urla contro Sora e i suoi amici fallendo. Quando il gruppo si allontana, Vanitas trasforma le urla dei contenitori del macchinario in un potente Nesciens nato dalla paura: Grumo d'Orrore, che venne distrutto.

Vanitas punta il Keyblade contro Sora.

In seguito alla distruzione di Grumo d'Orrore e all'esilio di Randall, Sora e gli altri trovarono la porta di Boo, che però fu richiamata al reparto spaventi da Vanitas. Sora si ricordò di lui perché aveva visto una sua illusione alla Città delle Campane, ed il Nesciens spiega loro come avesse sfruttato le porte di quel mondo per curare il suo cuore.

Mike chiude la porta per Arendelle, dove Vanitas è stato gettato.

Rivela però che il suo cuore è ancora incompleto e che aveva bisogno del cuore di Ventus, rivelando che si trovava dentro Sora, che a quattro anni lo accolse dentro di sé. Vanitas riesce a liberarsi di Paperino e Pippo e disarmare Sora, ma Sulley lo stordisce con un ruggito fortissimo, lo afferra e lo getta in una porta per Arendelle, che a sua volta lanciò dentro altre porte (le quali conducevano a Crepuscopoli e a San Fransokyo) fino a distruggere l'ultima.[8]

Tempo più tardi, dopo che Sora riesce a salvare Aqua dal Mondo Oscuro, Vanitas inizia a seguire Sora, Paperino, Pippo e Aqua, quest'ultima ritrasforma il Castello dell'Oblio nella Terra di Partenza, luogo nel quale si stava riposando Ventus. A quel punto Vanitas si palesa a loro avvicinandosi minacciosamente a Ventus, ma Aqua lo ferma e lo affronta, isolandosi con il nemico usando una barriera e riesce ad averne la meglio, tuttavia, il Nesciens capendo di non avere speranze, inizia a bombardare la barriera con palle di fuoco per raggiungere Ven, Aqua dunque per salvare l'amico si mette in mezzo facendosi colpire dagli attacchi nemici e perdendo i sensi, momento che Vanitas volette sfruttare per ucciderla. Con l'amica in pericolo, il cuore di Ventus si mise in contatto con Sora, il quale riuscì a separarlo da sé con il potere del risveglio, riportando il cuore del ragazzo al suo corpo che si catapultò a salvare Aqua, costringendo Vanitas ritirarsi, affermando però che ora era certo che suo "fratello" lo avrebbe visitato.

Vanitas si presenta per l'ultima volta nel Cimitero dei Keyblade, accompagnando il Maestro Xehanort al fianco di Ansem, Xemnas e Giovane Xehanort, mentre "accolgono" i Guardiani della Luce (Sora, Riku, Kairi, Topolino, Lea, Aqua, Ventus, Paperino e Pippo), dicendo che li avrebbero spezzati battaglia dopo battaglia, per poi scomparire evocando centinaia di Heartless, Nessuno e Nesciens, per poi scomparire.
Vanitas ricompare insieme a tutti gli altri membri dell'Organizzazione XIII davanti ai sette Guardiani della Luce, dove il Maestro Xehanort dà inizio alla guerra creando un enorme labirinto dove i membri di entrambe le fazioni si divisero per combattere diverse battaglie.
Aqua e Ventus lottarono contro Vanitas e Terra-Xehanort, nonostante i due amici volessero liberare Terra, Ven dice anche che è ora che Vanitas torni da dove proviene, ma il Nesciens rivela di non essere nato dal momento in cui si è liberato da Ventus, ma che è sempre esistito ed è solo rimasto nascosto nel cuore di Ven, e durante la battaglia fra i quattro, Sora arriva in aiuto di Aqua e Ven, e Terra-Xehanort allora evoca La Figura Oscura per combattere, ma insieme riescono a sconfiggere Vanitas, il quale prima di tornare nella propria epoca, rivela il proprio volto a Sora, sconvolgendo il ragazzo per l'enorme somiglianza fra i due, spiegando che è dovuta al legame che c'è tra loro tre. Sora e Ventus chiesero perché allearsi con Xehanort anziché stare dalla loro parte, ed esso affermò che non potrebbe stare più vicino a loro essendo la loro ombra. Quando dissero che potesse scegliere di essere luce o oscurità, Vanitas ammette di aver scelto l'oscurità essendo lui stesso oscurità, per poi scomparire.

Descrizione nei Diari[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Hearts Birth by Sleep[modifica | modifica sorgente]

Ragazzo in Maschera
Un ragazzo misterioso con il volto coperto da una maschera. Sembra che abbia qualcosa a che fare con il Maestro Xehanort.
Mette in guardia Ventus che un futuro buio attende Terra, e poi fugge via.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

Un membro della vera Organizzazione XIII.
È l'oscurità pura che il Maestro Xehanort ha estratto dal cuore di Ventus. Ha lottato contro Ventus per forgiare il χ-Blade, ma è stato sconfitto e ha cessato di esistere.
Ora che è tornato, Vanitas continua a cercare suo "fratello", Ventus.

Mondi[modifica | modifica sorgente]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Ragazzo in Maschera[modifica | modifica sorgente]

Il Ragazzo con la Maschera indossa una tuta organica di colore nera e rossa simile a quella di Riku durante la sua Modalità Dark, Il volto è coperto da un'elmo in argento con la visiera fatta di vetro nero che nasconde il suo volto. Usa anche un Keyblade chiamato Chiave Vanitas+, un Keyblade rosso e nero decorato con due occhi blu e molto simile a altri Keyblade come: Animofago, Via per l'Alba, Pandemonio e il Keyblade del Maestro Xehanort. Inizialmente la sua faccia era nera con occhi rossi.

Vanitas[modifica | modifica sorgente]

E' uguale alle sue forme precedenti, ma ora rivela il suo volto, mostrando di essere uguale a Sora, ma con i capelli neri, gli occhi gialli, la pelle pallida e un corpo più robusto, tale somiglianza è causata dal collegamento tra Ven e Sora. Nel romanzo di Birth by Sleep viene confermato che inizialmente Vanitas, quando ha assunto un volto umano, non aveva gli occhi gialli ma in seguito per motivi "sconosciuti" avrà gli occhi attuali.

Ventus-Vanitas[modifica | modifica sorgente]

Ha l'aspetto di Ventus, ma con gli occhi gialli e la tuta biologica nera e rossa di Vanitas.

Vanitas (Org.)[modifica | modifica sorgente]

Come membro della vera Organizzazione XIII, Vanitas indossa un soprabito nero con cappuccio, catene sul petto, pantaloni neri, scarpe nere e guanti neri, inoltre mantiene la sua maschera in vetro nero.

Personalità[modifica | modifica sorgente]

La personalità di Vanitas è l'esatta opposta di quella di Sora e Ven. E' crudele, intrigante e spocchioso, infatti quando affronta un nemico pur di vederlo soffrire è disposto a disobbedire al suo maestro. Nonostante Ven sia la sua metà, lo considera inferiore, e vedendo al suo primo scontro con lui che non era al suo livello, aveva deciso di ucciderlo, in barba al piano di Xehanort di creare l'X-Blade. E molto antipatico, estremamente arrogante credendosi superiore addirittura al suo maestro e fiducioso in se stesso, inoltre ha una sadicità impressionante.

Nel romanzo di Kingdom Hearts Birth by Sleep viene confermato canonicamente che inizialmente la sua personalità era simile a Ventus, e che voleva tornare con lui e si sentiva triste e rifiutato. Ma poi a causa del Maestro Xehanort, Vanitas cambiò drasticamente la sua personalità.

Lista di armi (Keyblade)[modifica | modifica sorgente]

Strategia[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Hearts Birth by Sleep[modifica | modifica sorgente]

Terra[modifica | modifica sorgente]

In questa battaglia si affronterà Vanitas e il Maestro Xehanort. Si possono usare le Unioni-D, i Comandi di tiro e gli stili di comando. Anche se li si può sconfiggere anche senza, conviene usarli. Appena inizia la battaglia bisogna subito attaccare, ma bisogna stare attenti in quanto si affrontano due degli antagonisti principali del gioco. Anche se ci sono due boss, bisogna concentrarsi solo su Vanitas e la battaglia finisce quando gli si avrà tolto almeno due barre. Quindi bisogna attaccarlo con attacchi fisici e magici, il Keyblade Pandemonio è molto utile, ma anche Keyblade più forti come Chiave Vanitaso o Innominata sono utili (anche se è impossibile prenderle finche non si ha finito il gioco). Una volta che avrà subito una combo si teletrasporta sopra Terra per colpirlo, in questo caso usare la scivolata per schivare. Vanitas può anche andare sotto terra per poi riemergere e lanciare una marea di palle di fuoco, può anche saltare e lanciare un potentissimo fulmine oscuro o sparare una grossa palla di fuoco che poi si divide in cinque più piccole che inseguono Terra. Usare la scivolate per schivarli, subito dopo la battaglia finisce.

Ventus[modifica | modifica sorgente]

Prima battaglia[modifica | modifica sorgente]

Lo si affronta con Ven. Non è difficile batterlo, si possono usare le Unioni-D, stili di comando e Comandi di tiro rendendo la battaglia più semplice. Ora conviene usare una strategia attacca e fuggi equilibrando attacchi fisici e magici, infatti dopo una combo completa il Ragazzo con la Maschera si teletrasporterà sopra Ven per colpirlo di sorpresa, per evitare i colpi usare Destrezza immediatamente, può anche creare una media palla di fuoco che si divide in tre e insiegue Ven, da schivare usando Destrezza in direzione delle palle di fuoco, può anche saltare e lanciare un fulmine oscuro per colpire Ven dato che ha un raggio abbastanza ampio, anche questo va evitato con Destrezza. Le sue combo sono composte da due colpi rendendo facile schivarli. Usare gli attacchi Scudo Esplosivo e Turbolenza sarebbe molto efficacie contro il Ragazzo in quanto gli interrompono le combo, ma usare anche magie come Magnete, Aero e Gravità Zeropure è un'ottima strategia in quanto lo blaccano e quindi lo lascia vulnerabile a moltissimi danni, ma bisogna usarli con il giusto tempismo, poi il combattimento si interrompe e parte un filmato.

Seconda battaglia[modifica | modifica sorgente]

Dopo il filmato inizia la seconda battaglia, qui si viene aiutati da Re Topolino, i danni subiti nella battaglia precendente rimarranno sul Ragazzo con la Maschera e si può anche usare la stessa strategia, inoltre gli attacchi di Topolino sono anche abbastanza forti, inoltre si può usare un attacco combinato con Topolino per infliggere grazi danni al boss, ma bisogna stare attenti e curarsi quando è necessario.

Terza battaglia[modifica | modifica sorgente]

Vanitas inizia la battaglia salendo su dei Keyblade che controllerà e usaera delle magie di ghiaccio contro Ven sopra di essi per congelarlo. Il Glide di fuoco e il comando di tiro sono ottimi attacchi quando sta sopra i Keyblade. Vanitas una volta sceso dai Keyblade usa le tenebre per potenziare il suo Keyblade, infatti il bagliore che avrà il Keyblade sarà sostituito da un velo di tenebre, ma può anche andare sotto terra e riemergere sotto Ven per poi bombardarlo di sfere di fuoco, ma può essere schivato con Destrezza, ma spesso lo userà tre volte di fila, userà anche la palla di fuoco che si divide in cinque e il fulmine oscuro da evitare con Destrezza, può anche lanciare un'onda sonica che può confondere Ven se colpito. Ora i suoi attacchi a teletrasporto saranno anche di elemento ghiaccio provocando perfino il congelamento del terreno che colpisce, ma lo si schiva sempre con Destrezza, conviene curarsi quando necessario e usare spesso i comandi di tiro, gli stili di comandi e l'Unione-D.

Quarta battaglia[modifica | modifica sorgente]

La battaglia è dura in quanto Vanitas può usare l'X-Blade. Tuttavia Ventus può usare le Unioni-D, gli stili di comando e i comandi di tiro. Appena inizia la battaglia Vanitas userà i suoi poteri per oscurare l'X-Blade e attaccare Ven con possenti attacchi dicendo "Forgia l'X-Blade!", "Quel che è tuo è mio!" o "Mostrami la tua rabbia!", può anche lanciare un raggio a forma di X, ma basta usare Destrezza. Tuttavia se Ven riesce a colpirlo l'attacco viene annullato, può usare attacchi come il fulmine oscuro da schivare con Destrezza, ora userà anche un'attacco chiamato "Unioscura" che gli permette di teletraportarsi una decide di volte per sferrare potentissimi attacchi contro Ven, per schivarlo bisogna usare Destrezza di continuo finche non avrà finito l'attacco. Usa anche un'attacco chiamato Spirale Oscura, simile alla Dark Aura di Riku. Questo attacco consiste nel effettuare diverse cariche mentre si è percorsi dalle tenebre, tuttavia prima di farlo dice "Non c'è scampo!" o "Le tenebre ti attendono!". Per sconfiggerlo conviene sempre usare la strategia attacca e fuggi e magari l'attacco Muro Esplosivo o Turbolenza per ferire Vanitas. Una volta che Vanitas avrà 1 HP distruggerà il pilastro del Tuffo nel Cuore e Ven userà automaticamente l'Unione-D Vanitas (utilizzabile solo qui), ora Ven possiede gli stessi attacchi e le stesse abilità di Vanitas. Tuttavia è impossibile sconfiggerlo se non si usa l'attacco più potente di Vanitas, ovvero l'Epilogo, quindi, quando Vanitas usa Unioscura bisogna usare Unioscura, per vincere bisogna premere una sequenza di tasti che cambia sempre, se ci si riesce la barra Epilogo si riempie un pò (questo se si effettua un qualunque attacco bene), se usa Spirale Oscura, bisogna usare Spirale Oscura e girare rapidamente la levetta analogica per vincere in quanto Ven e Vanitas si scontrano durante l'attacco, per finire Vanitas può usare il comando di tiro Cannone Oscuro (si capisce quando si sono dei cerchietti rossi su Ven mentre inizia a usarlo), anche Ven può usarlo in quanto questa Unione-D è l'unica che cambia il Comando di Tiro, i due raggi d'energia si scontreranno e per vincere bisogna premere X rapidamente, una volta che la barra epilogo sarà piena Ven può usare l'attacco più potente di Vanitas: Ultima Carica, usarlo per finirlo una volta per tutte.

Aqua[modifica | modifica sorgente]

Prima battaglia[modifica | modifica sorgente]

Durante questa battaglia bisogna sfruttare bene le magie, possono anche essere usati gli stili di comando, i comandi di tiro e le Unioni-D. Conviene usare una strategia mordi e fuggi, ma quando subisce una combo completa si teletrasporta sopra Aqua per colpirla, quindi usare la schivata, può anche sparare una grossa palla di fuoco che si divide in cinque, da schivare con la schivata. Inoltre quando salta significa che sta per usare il fulmine oscuro e bisogna schivarlo sempre con la schivata. Le sue combo sono comunque corte e rendono facile schivarle. Scudo Esplosivo è un'ottimo attacco per indebolirlo, si può anche usare Sonnolenza per farlo dormire e lasciarlo quindi vulnerabile ad altri attacchi. La battaglia non è difficile e la si può finire con poche ferite.

Seconda battaglia[modifica | modifica sorgente]

Userà gli stessi attacchi della prima battaglia. Conviene usare la stessa strategia di prima, ovvero attacca e fuggi sopratutto con le magie. Come sempre se si teletrasporta usare la schivata in quanto si teletrasporta sopra Aqua, per la palla di fuoco che si divide in cinque e il fulmine usare sempre la schivata. Può anche andare sotto terra per poi riemergere e sparare moltissime sfere di fuoco, questo attacco và schivato con una Schivata continua, ma le sue combo sono sempre cortissime, ma attenzione alle onde soniche che usa in quanto possono confondere. Usare Scudo Esplosivo per indebolirlo.

Terza battaglia[modifica | modifica sorgente]

Per sconfiggere a Ventus-Vanitas bisogna usare una strategia attacca e fuggi, inoltre si avrà l'aiuto di Re Topolino e si possono usare i Comandi di tiro e gli stili di comando. Per sconfiggerlo bisogna anche sfruttare l'agilità e le magie di Aqua. Ring Esplosivo è molto utile durante questa battaglia, se poi viene colpito dalle mine aumentare il danno con altre magie, Topolino lo attaccherà fisicmente in quanto gli arreca anche lui gravi danni. Si può anche usare un'attacco combinato con Topolino per arrecare altri danni al boss. Come nelle sue forme precedenti egli può andare sotto terra per poi emergere e attaccare con palle di fuoco. E' una buona idea usare Reflex per difendersi e poi contrattaccare, se si teletrasporta usare la schivata per evitare l'attacco che intende fare, tuttavia i suoi attacchi sono di elemento Ghiaccio, può usare anche l'attacco Lama Sonica, usare anche qui la schivata, tuttavia se si viene colpiti potrebbe essere fatale. Se si sta attenti lo si può sconfiggere facilmente, basta farsi aiutare da Topolino, sfruttare le abilità di Aqua, curarsi quando è necessario e mantenere la strategia attacca e fuggi.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

Prima battaglia[modifica | modifica sorgente]

In questa battaglia si userà Aqua e non si avrà alcun compagno. Vanitas oltre ad usare dei fendenti a mezzaluna avrà anche altri vari attacchi. Il primo fra questi è uno schianto aereo che creerà degli spuntoni di ghiaccio all'impatto, facilmente evitabile con una schivata, potrà anche tuffarsi sottoterra per poi emergere sotto Aqua evocando una pioggia di fuoco, la posizione di Vanitas sarà prevedibile in quanto apparirà una chiazza d'ombra sulla zona in cui si trova, e l'attacco può essere evitato con una semplice parata. In fine, Vanitas può anche creare una grossa palla di fuoco lenta che poi si divide in tante piccole palle di fuoco a ricerca rapide, anche questo attacco può essere facilmente evitato con una parata, dato che Aqua si difende con una barriera a 360°. Aqua avrà come comando di tiro Pioggia Iris, che può essere usato sia con tutti i colpi che non, tuttavia la strategia migliore da adottare è l'uso di magie, in modo da caricare i comandi situazionali per usare magie di 4° livello con cui danneggiare gravemente Vanitas, agli inizi non c'è da preoccuparsi molto se la magia dovesse scaricarsi, dato che Aqua avrà con sé degli oggetti. Se possibile è bene attivare anche Bramamagia, con cui è possibile infliggere enormi danni al boss. Rimanere a debita distanza per prevedere al meglio le mosse del boss è la strategia migliore, dato che gli attacchi fisici potranno portarlo a teletrasportarsi per poi contrattaccare alle vostre spalle con uno schianto glaciale.

Seconda battaglia[modifica | modifica sorgente]

In questa battaglia si avranno come compagni Ventus ed Aqua e si dovrà combattere contro Vanitas e Terra-Xehanort, quest'ultimo accompagnato da La Figura Oscura. Entrambi avranno uno stile di combattimento alquanto offensivo, ma Vanitas risulta essere il più problematico essendo capace di teletrasportarsi e di spostarsi più velocemente:

Vanitas
Vanitas combatterà nello stesso modo in cui combatteva contro Aqua. I suoi attacchi consistono in un teletrasporto sopra il bersaglio per poi schiantare il Keyblade a terra evocando degli spuntoni di ghiaccio attorno. Un tuffo sotto terra per inseguire il bersaglio (Vanitas sarà possibile visualizzarlo come una chiazza d'ombra sul terreno), per poi emergere e far piovere palle di fuoco, in entrambi questi attacchi conviene usare Destrezza per evitarli, altro attacco consiste nel creare una massiccia palla di fuoco che poi si divide in tante piccole palle di fuoco a ricerca, quando la palla è grossa è molto lenta, momento che è bene sfruttare per allontanarsi e guadagnare il tempo necessario per parare le palle multiple che sono ben più veloci. L'unica nuova mossa che ha consiste nel richiamare un'ondata di Keyblade da cavalcare, quando fa ciò può attaccare lanciando magie di ghiaccio (che creano anche spuntoni di ghiaccio), oppure caricando con l'ondata di Keyblade contro Sora, durante questo attacco è difficile colpire Vanitas fisicamente, perciò è consigliabile sfruttare il comando di tiro. Vanitas è anche molto vulnerabile alle magie, dato che gli attacchi fisici spesso li evita teletrasportandosi per poi contrattaccare con lo schianto glaciale dall'alto.

Terra-Xehanort
Terra-Xehanort combatte insieme a La Figura Oscura, e usa per lo più attacchi fisici e ravvicinati. Fra i suoi attacchi vi è Ars Solum, una potente combo di 7 colpi che termina con un'onda d'urto contro cui è necessario parare sin da subito per poi contrattaccare, se si viene colpiti dal primo attacco, sarà impossibile difendersi o scappare essendo una serie di attacchi troppo rapidi per poter reagire. Terra-Xehanort può pure mandare La Figura Oscura ad attaccare facendolo andare sotto terra, quando ciò accade, apparirà un enorme chiazza d'ombra sotto Sora che deve uscire immediatamente, se così non fosse, La Figura Oscura emergerà da sotto colpendo Sora. Terra-Xehanort ha anche la possibilità di scattare per la mappa, questa mossa può usarla sia per scappare dagli attacchi e dalle magie nemiche che per attaccare investendo Sora o i suoi compagni. Altro attacco è Voléé Oscura, che consiste nel lanciare svariati proiettili oscuri a ricerca contro Sora, che possono essere rispediti al mittente parandosi. L'attacco finale di Terra-Xehanort è estremamente pericoloso. Esso oscurerà tutta la zona circostante e dal pavimento emergeranno delle onde d'urto a ripetizione che possono sia inseguire Sora, Ventus e Aqua che comparire in cerchio attorno a Terra-Xehanort, se si riesce ad avvicinarsi ad esso, La Figura Oscura attaccherà con i propri pugni per scaraventarvi lontano. Al termine dell'attacco, creerà un enorme esplosione capace di infliggere grossi danni. Dato che Terra-Xehanort attacca velocemente è continuamente, è sempre bene mantenere le distanze e aspettare che attacchi per primo per poi contrastarlo, in particolare dopo che ha usato il suo attacco finale, visto che sarà scoperto da qualsiasi attacco e sarà possibile danneggiarlo gravemente.

In teoria si può scegliere se sconfiggere prima Vanitas o Terra-Xehanort, ma se si vuole seguire il canon, allora Vanitas va sconfitto per primo, ed è anche la scelta migliore.

Terza battaglia[modifica | modifica sorgente]

In questa battaglia si giocherà con Aqua e si avrà Ventus come alleato, con cui si può usare l'attacco combinato Scivolagelo, in grado di infliggere ottimi danni contro il bersaglio colpito.
Qui Terra-Xehanort non userà mai La Figura Oscura, e si affronterà dunque solo lui e Vanitas. L'uso di Bramamagia e della magia in generale può tornare molto utile per attaccare in sicurezza a distanza, qui è consigliabile focalizzarsi nel colpire Terra-Xehanort, dal momento che non ha ancora il supporti di La Figura Oscura. Dopo aver inflitto abbastanza danni a uno dei due boss o a entrambi, la lotta terminerà.

Quarta battaglia[modifica | modifica sorgente]

I danni inferti a Terra-Xehanort e a Vanitas nella battaglia scorsa verranno mantenuti in questa, inoltre qui ora si potrà scegliere se giocare con Sora o con Aqua.
La battaglia è identica a quella originale (quindi ci sarà anche La Figura Oscura), con la differenza che i boss saranno già danneggiati dalla lotta precedente. E' consigliabile focalizzarsi per eliminare prima Vanitas.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nel romanzo di Kingdom Hearts Birth by Sleep (uscito per ora solo in Giappone) viene rivelato e confermato canonicamente la storia completa di Vanitas prima degli eventi di Birth by Sleep.
  • Nomura aveva detto che avrebbe doppiato Vanitas, ma poi si scopri che era solo un bluff per non rivelare che il doppiatore era lo stesso di Sora e che vi era un collegamento con lui
  • In un'intervista, Tetsuya Nomura ha confermato che l'aspetto identico di Vanitas e Sora è dettato dal fatto che i Cuori di Ventus e Sora sono collegati in modo speciale sin dal principio, senza però specificare oltre.
  • Il "secondo piano" o "riserva" di cui parla spesso Vanitas è in realtà Aqua. Nel caso in cui Ventus non si fosse dimostrato alla pari con Vanitas, Aqua sarebbe stata la sostituta per creare l'X-Blade, avendo un cuore con molta Luce, anche se non del tutto composto da luce.[9]
  • Vanitas tiene la stessa posizione da combattimento di Riku.
  • Per molti aspetti Ventus-Vanitas somiglia a Riku quando è posseduto da Ansem in Kingdom Hearts.
  • Ventus-Vanitas viene spesso abbreviato come Venitas, ma non è il suo nome ufficiale.
  • Secondo alcune teorie dei fan, credono che l'apparizione di Vanitas in Kingdom hearts 3D: Dream Drop Distance , prefigura la sua rinascita. Infatti secondo i fans, Vanitas è uno dei possibili candidati per la Nuova Organizzazione XIII ( o 13 cuori dell'oscurità) di Maestro Xehanort.
    • Questa teoria è accreditata anche dalla somiglianza e i collegamenti che Antinero ha con questo personaggio, come gli occhi rossi (che Vanitas possedeva prima che il cuore di Ven si collegasse con quello di Sora) e le fiamme viola sul soprabito (simili a quelle usate da Vanitas nelle sue battaglie).
    • Tale cosa poi venne confermata durante il D23 Japan 2018 del 10 febbraio.
  • Il tema musicale di Vanitas, Enter the Darkness è stato creato da un pezzo del tema musicale di Roxas, Ventus e di Sora .
  • le uniche persone che sanno della vera identità di Vanitas sono Ventus ( quando Vanitas rivela il suo volto) e il Maestro Xehanort.
  • Il nome Vanitas deriva dalla parola latina "vanità " o "vuoto".
  • In Kingdom Hearts III quando Sora vede il volto di Vanitas al Cimitero dei Keyblade, si stupisce ma lui lo vide nella cattedrale della Città delle Campane e riconobbe persino a Mostropoli.
  • Esiste un manga di proprietà Square Enix chiamato "Vanitas no Carte" (in inglese The Case Study of Vanitas) e sia il titolo e il protagonista hanno lo stesso nome del personaggio.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. 1,0 1,1 1,2 Kingdom Hearts III ReMind - SaïxXigbar e Xehanort discutono al Cimitero dei Keyblade riguardo il numero di repliche a loro disposizione e da quali traghettati dal passato siano state usate.
  2. Kingdom Hearts III ReMind - Vanitas dice a Ventus di non essere mai stato la vera metà oscura del suo cuore, prima di combattere contro di lui nel labirinto.
  3. Kingdom Hearts III, Archivio della Memoria 5: Oscurità - Chirithy: "Durante il suo primo tentativo [per riforgiare il χ-blade, il Maestro Xehanort] divise il cuore di un ragazzo in due esseri. Una Luce pura di nome Ventus e un'Oscurità pura di nome Vanitas."
  4. 4,0 4,1 Kingdom Hearts III ReMind - Vanitas: "Ma casa mia è dentro di te. Sai cosa succederà, vero? Sparirò per sempre dentro di te."
  5. Romanzo di Kingdom Hearts Birth by Sleep - viene raccontata (canonicamente) l'esperienza di Vanitas.
  6. Riassunto OC KH3 Interview - Nomura afferma che il Vanitas apparso nei trailer era di nuovo vivo. Invece il Vanitas apparso in KH3D era un'illusione.
  7. Kingdom Hearts III - Vanitas spiega a Mostropoli come i suoi Nesciens hanno colmato il suo cuore incompleto.
  8. Kingdom Hearts III - per un breve istante è possibile vedere un pezzo dell'interno delle tre porte che mostrano: un paesaggio con alberi innevati (Arendelle), un pavimento illuminato da luce arancione (Crepuscopoli) e dei grattacieli di notte con le finestre illuminate (San Fransokyo).
  9. Kingdom Hearts BbS Ultimania "Plot Mysteries" - Nomura spiega cosa intendesse Vanitas.

Vedi anche[modifica | modifica sorgente]

Signori del Keyblade
Maestri del Keyblade
Il Maestro dei Maestri | Braig | Ira | Aced | Invi | Gula | Ava | Maestro Odin | Maestro Xehanort | Maestro Eraqus | Yen Sid | Aqua | Terra-Xehanort | Re Topolino | Xigbar | Riku
Prescelti del Keyblade
Giocatore | Ephemer | Skuld | Ventus | Brain | Lauriam | Strelitzia | Elrena | Myde | Rulod | Soggetto X | Denti di Leone |
Giovane Xehanort | Urd | Vor | Bragi | Hermod | Terra | Volontà Residua | Vanitas | Sora | Roxas | Xion | Sora Virtuale | Kairi |
Incubo - Ventus Corazzato | Axel / Lea | Heartless di Sora | Copia di Riku
Falsi Prescelti del Keyblade
Senzacuore | Armatura di Eraqus | Anti-Sora | Zexion | Anti-Riku | Il Genio | Falso Terra | Falso Ventus | Falsa Aqua |
I Pensieri di Vanitas | ??? (Roxas) | Spettro di Aqua | Copie di Xehanort | Dati Copia di Xion | Dati Copia di Roxas |
Dati Copia di Giovane Xehanort | Dati Copia di Vanitas | Dati Copia di Terra-Xehanort | Dati Copia del Maestro Xehanort
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.