Saïx
Saix.png
Nome giapponese サイクス Saikusu
Razza Nessuno dell'Organizzazione XIII
Sesso maschio
Stato Attuale Deceduto
Ruolo Antagonista
Mondo di nascita Il Castello che non Esiste
Affiliazione Organizzazione XIII (ex)

Vera Organizzazione XIII

Tipo di armi usate Claymores
Abilità Forza, resistenza e velocità sovrumane

Potenti magie di Luna
Modalità magica Berserk
Controllo su Heartless e Nessuno

Regno Nulla
Qualcuno Isa
Colore degli Occhi gialli
Colore dei Capelli blu
Colore della Pelle bianca
Apparizioni Kingdom Hearts Unchained χ (cameo)

Kingdom Hearts Re: Chain of Memories (cameo)
Kingdom Hearts 358/2 Days
Kingdom Hearts II
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
Kingdom Hearts III

Introdotto in Kingdom Hearts II
Voce inglese Kirk Thornton
Voce giapponese Ginpei Sato

Quote rosso1.png Nome diverso, stesso destino. Quote rosso2.png

~ Saïx parla di Sora e Roxas

Saïx, titolo Il Mago che danza sulla Luna, era il VIII membro della Vera Organizzazione XIII, ritornato umano e reso di nuovo un Nessuno e un'incarnazione dal Maestro Xehanort.[1]

In precedenza era il VII membro e vice leader della prima Organizzazione XIII.[2] In entrambe comandava i Berserker, controllava la Luna e la sua arma era una claymore chiamata Lunatico.

È il Nessuno di Isa.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Hearts Unchained χ[modifica | modifica sorgente]

Saïx non appare fisicamente, ma il suo potere viene evocato dal Libro delle Profezie per essere usato dai vari Signori del Keyblade.

Kingdom Hearts Re: Chain of Memories[modifica | modifica sorgente]

Saïx non appare fisicamente, ma vi è una carta che lo rappresenta.

Kingdom Hearts 358/2 Days[modifica | modifica sorgente]

Organizzazione XIII (Numero VII)

Saïx resta nella Zona Grigia quasi sempre dove assegna di giorno in giorno le missioni a Roxas ed è presente quando Xion entra a far parte dell'Organizzazione.

Saïx faceva da tramite:
dava gli ordini di Xemnas a tutta l'Organizzazione e sempre egli ha ordinato ad Axel di occuparsi dei traditori al Castello dell'Oblio e di eliminare (in un loro accordo segreto) anche membri come Vexen e Zexion in modo che Saïx potesse aumentare la sua importanza nell'Organizzazione.

n seguito, durante il rafforzamento dell'amicizia tra Roxas e Axel, quella tra Axel e Saïx diminuisce sempre più sino a sfociare in un contrasto in cui Saïx ricorda ad Axel il suo vero nome e di quando erano in vita da umani. Saïx sa del piano segreto di Xemnas di rendere i membri più adatti delle incarnazioni di Xehanort, e teme che i nuovi legami d'amicizia di Axel possano escuderlo dai membri adatti, e così perdere il suo "amico". Al tempo stesso però considera Axel un debole in confronto a se stesso per quegli stessi legami.[3]

Saïx vede Xion come un semplice burattino e nient'altro tantè che insiste che gli altri membri diano a Xion non del femminile ma della cosa.
In seguito Xemnas ordina a Saïx di recuperare Roxas che intendeva sconfiggere l'Organizzazione e distruggere Kingdom Hearts, ma nonostante Saïx non abbia affrontato direttamente il ragazzo, è probabile che sia stato lui ad inviare Newshadow che ha attaccato Roxas.

Kingdom Hearts II[modifica | modifica sorgente]

Saïx appare alla Fortezza Oscura assieme agli altri membri sopravvissuti.
In seguito appare a Crepuscopoli dove i suoi Nessuno avevano messo KO Seifer e la sua banda, Sora, Paperino e Pippo quindi intervengono e sconfiggono i nessuno e poi Saïx appare complimentandosi con Sora per le sue abilità.

Poi Saïx mette Sora in guardia su un traditore di nome Axel e Sora risponde con una battuta dicendo:
"Hmpf, un organizzazione non molto organizzata."
Ma Saïx gli risponde che Axel tenterà di trasformarlo in un Heartless quando meno se lo aspetta. Sora allora ribatte dicendo a Saïx di non preoccuparsi ma Saïx dice a Sora ce l'Organizzazione si preoccupa semplicemente per il bene del ragazzo, Saïx apre poi un portale e Sora dice sottovoce a Paperino e Pippo di entrare nel portale subito dopo di lui ma Saïx gli risponde dicendogli:
"Non essere avventato, vuoi fare la fine di Riku?"
Per poi scomparire.

Saïx appare in alcune riunioni dell'Organizzazione.
Appare in seguito alla Fortezza Oscura durante la Battaglia dei 1000 Heartless dove scaccia Axel che stava rivelando il piano dell'organizzazione a Sora e poi stuzzica un po' Sora dicendogli:
"Vorresti rivedere Kairi?"
Sora:
"Si, ti prego."
Saïx:
"Dimostrami quanto per te è importante."
E Sora si inchina con Saïx che ribatte:
"Dunque per te è davvero importate, in questo caso la risposta è no."
Sora:
"TU, brutto!!!!!"
Saïx:
"Sei arrabbiato? Mi odi? Allora prendi il tuo odio e riversalo su questi Heartless."
E detto questo fa comparire degli Heartless, Sora li elimina e Saïx mormora tra se e se:
"Poveri Heartless che raccolgono incuranti i cuori, senza conoscere il vero potere, l’ira del keyblade libera quei cuori, e noi potremo finalmente esistere, quando essi intessono Kingdom Hearts!!!!!"
Appare poi Malefica e Saïx ordina ai Nessuno di attaccarla, per poi rievocare degli Heartless e scagliarli contro Sora, poi Malefica teletrasporta via di lì Sora salvandolo dalla sete di cuori di Saïx.

Saïx (Berserk)

Infine Saïx appare al Castello che non Esiste nel Mondo che non Esiste dove tiene Kairi prigioniera nelle segrete del castello per alimentare la furia di Sora, ma Naminè interviene salvando lei e Pluto facendoli fuggire tramite un Corridoio dell'Oscurità.

Saïx blocca poi la fuga di Kairi e Naminè ma Riku interviene a scaccia Saïx che crea un varco e fugge (Saïx lascia però il varco aperto, quindi molto probabilmente voleva che Riku lo seguisse, cosa che il ragazzo però alla fine non fa).
Saïx appare poi nella Sala delle Vacue Melodie dove mette un esercito di Heartless contro Sora e poi, dopo aver visto che anche Pietro e Malefica si sono intrufolati nel castello se ne va per andare da Xemnas e chiedergli se Kingdom hearts era pronto e questi gli risponde :
"Non ancora, ma lo sarà presto."
Allora Saïx chiede a Xemnas se poteva smetterla con quella sceneggiata e Xemnas gli risponde di sì. Saïx sembra contento della risposta di Xemnas e gli dice:
"Da quanto tempo ho atteso queste parole!"

In seguito Saïx affronta Sora, Paperino e Pippo nel Punto Morto (la sua camera) ma verrà eliminato dal giovane custode del Keyblade.

Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere tornato umano, Isa viene ritrasformato in Nessuno, e torna a far parte dell'Organizzazione XIII, composta solo da membri destinati a fare da recipiente per il cuore di Xehanort. Più tardi Saix compare nella Sala Circolare del Castello che non Esiste insieme agli altri membri presenti, in attesa del rinotorno del Maestro Xehanort e della nomina dell'ultimo membro: Sora, in seguito, dopo che Lea salva Sora dal diventare un nuovo Xehanort, Xigbar gli chiede che cosa dovrebbero fare, ma il Maestro Xehanort sorride e non gli risponde, e allora Saix (che ara rimasto col cappuccio fino a quel momento) entra in azione ed evoca il suo claymore e attacca Lea, nello scontro, il cappuccio si toglie, e vedendo Saix, Lea rimane stupito e lo chiama Isa.

I due hanno un breve scontro che termina con Lea che salta via. Dopo che Xemnas e Ansem vengono sconfitti grazie a Paperino e Pippo, Saix scompare insieme al Maestro Xehanort e alla sua nuova Organizzazione XIII.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

Subito dopo il fallimento di soggiogare Sora e renderlo uno dei membri, il Maestro Xehanort convocò tutti i membri possibili al Cimitero dei Keyblade, ricordandosi dell'incontro che ebbe in gioventù con il "Maestro Perduto".
Dei vari membri, solo il Maestro Xehanort, Xigbar e Saix si ritrovarono lì, in quanto gran parte degli altri membri avevano fatto ritorno alla loro epoca d'origine . Saix dunque espose rapidamente tutti i membri attuali dell'Organizzazione XIII oltre a loro tre:

  • Marluxia e Larxene erano nel presente, ma impegnati alla ricerca delle nuove Principesse del Cuore per poter essere presenti.
  • Luxord pure era nel presente, ma impegnato a cercare una cassa nera su ordine di Xigbar, il quale si giustifica dicendo che sarebbe stata utile a loro a lungo termine.
  • I cuori di Ansem, Xemnas, Copia di Riku, Vanitas e Giovane Xehanort avevano fatto ritorno alla loro epoca originaria e ciascun di loro sono alla ricerca di un Guardiano della Luce.

Xigbar allora iniziò a contare ciascuno dei membri menzionati, e a ricordare che lui e gli altri membri della prima Organizzazione tornati anche nella nuova sono stati ritrasformati in Nessuno poco dopo essere tornati umani, contandone però solo undici.
Xehanort a quel punto spiega loro che aveva impiantato un frammento del suo cuore ai vari membri, eccetto Ansem e Xemnas, e che alla morte del loro alter'ego del presente, lui tornò completo assieme al corpo con il quale i due si erano originati, quello di Terra, ma con il cuore del giovane ancora disperso, Xehanort confermò di aver usato il cuore di un suo alter'ego passato per prenderne possesso, rendendo dunque i membri totali dodici.
A quel punto i tre iniziarono a discutere su chi usare come ultimo membro. Saix espose il Progetto Replica di Vexen, dove il Nessuno creò un totale di dodici repliche, le prime dodici erano repliche incomplete e a mala pena umane, poi creò un prototipo che in seguito divenne Copia di Riku e poi No. i, Xion, mentre cinque delle repliche rimanenti divennero i corpi dei membri provenienti dal passato (eccetto Terra-Xehanort), lasciando solo una replica ancora inutilizzata.
Nonostante l'Organizzazione avesse Vexen e Demyx come riserve, il piano è avere come ultimo membro qualcuno che sia almeno legato a Sora, spiegando a quel punto che Xion, nonostante fosse scomparsa dalla loro memoria, rimase negli appunti di Vexen, permettendo ai membri di sapere della sua esistenza e che ella è estremamente legata ai ricordi di Sora, rivelandosi perfetta per i loro scopi. Così mentre presto il Giovane Xehanort si sarebbe occupato di recuperare tutti i membri dal passato e mettere i loro cuori (e anime) nelle copie, Saix avrebbe recuperato Vexen per ricreare Xion.

Non molto dopo la ritirata dell'Organizzazione dal Castello che non Esiste, Saix si reca al Giardino Radioso, dove trova Even e lo fa entrare nella nuova Organizzazione XIII trasformandolo nuovamente in Vexen, nella speranza che esso potesse aiutarlo a tradire Xehanort.
Vexen e Saix parlarono poi al Cimitero dei Keyblade, dove Saix gli chiese perché avesse rinunciato alla propria umanità, Vexen disse che non gli importava l'umanità, e che la morte da parte di Axel ora sapeva su chi non dovesse fidarsi, poi afferma di voler solo continuare le proprie ricerche sulle repliche, che ora non avrebbero solo "replicato", ma avrebbero sostituto, riuscendo ad essere tali e quali agli umani una volta ottenuto un cuore. Saix dunque gli rivela che lo hanno accolto solo perché esso era in grado di dare all'Organizzazione l'ultimo membro che gli serviva.

Il giorno prima della guerra dei Keyblade, Saix si reca alla torre della stazione di Crepuscopoli, dove Lea era andato a mangiare un gelato, comprandone altri due, Saix chiede a Lea per quale motivo lui abbia comprato tre gelati, intuendo che uno fosse per Roxas e non capendo per chi fosse il terzo, ed il ragazzo si rende conto di non essere in grado di rispondergli. I due poi procedono a raccontare come sono diventati apprendisti sotto Ansem il Saggio al Giardino Radioso per salvare una ragazza con cui hanno fatto amicizia nel castello prima della sua scomparsa. Saïx accusa Lea per aver rinunciato al loro obiettivo originale, anche se Lea sostiene che non aveva mai rinunciato a quella missione e Saïx, quando i due stavano nella prima Organizzazione XIII, lo aiutava per avvicinarsi a Xehanort e per scoprire cosa fosse successo alla loro amica scomparsa. Sebbene Saïx creda che quest'amica potrebbe essere scomparsa per sempre, Lea dichiara che riavrà indietro tutti i suoi amici, incluso Saïx stesso (come Isa). Saïx fa notare che i segni delle lacrime al contrario che Lea aveva da Axel, i quali servivano per non piangere, se ne sono andati e Lea si fa beffe di non averne più bisogno. Lea promette di sconfiggere Saïx nella battaglia finale prima che quest'ultimo scompaia.

Il giorno seguente, Saix si presenta al Cimitero dei Keyblade assieme a tutti gli altri membri dell'Organizzazione XIII davanti ai Guardiani della Luce (Sora, Riku, Kairi, Topolino, Lea, Aqua e Ven), e a quel punto il Maestro Xehanort diede inizio alla guerra creando un enorme labirinto di pietra.
Quando Kairi e Lea si confrontano con Saix ed il misterioso ultimo membro incappucciato, Xemnas appare, definendo Lea un traditore dell'oscurità e il loro ultimo membro un traditore della luce, di cui tutti si sono scordati, Saix spiega che è stato ricreato dagli appunti rimasti di Vexen e dagli esperimenti condotti, ed ora questo non ha coscienza su chi sia. Saix poi definisce i guardiani disperati per avere una delle Principesse tra le loro fila, capendo poi che era follia. Xemnas spiga che senza i guardiani avrebbero fatto uso delle principesse per accedere al loro obiettivo, chiedendosi se loro credessero davvero di poter vincere. Lea attacca l'incappucciato, che però respinge i Chakrams, e sia Lea che Kairi notano che il Keyblade usato da questo è uguale a quello base di Sora, facendo pensare a Lea che possa essere Roxas, ma Saix lo smentisce subito. L'incappucciato dopo aver sentito ripetutamente i nomi "Roxas" ed "Axel", si avventa contro Lea, venendo però bloccato da Kairi che si accorge che il membro è in realtà una ragazza, ed i due si preparano a combattere, mentre Xemnas sparisce. Subito dopo Sora arriva in soccorso degli amici, ma durante la lotta Saïx impazzisce e mette momentaneamente al tappeto Kairi e Sora. Mentre si muove per finirli, Lea si mette in mezzo. Quando Lea è a terra, Xemnas appare e tenta di uccidere Lea ma viene fermato dal tredicesimo membro che gli dice che hanno bisogno di lui vivo. Xemnas afferma che solo il suo cuore è necessario e che non hanno bisogno della loro anima e Xemnas ordina quindi al membro di uccidere Lea. Prima che possa, viene fermata da Sora. I ricordi del membro incappucciato presto tornano completamente a lei, ma cerca di seppellire le sue emozioni facendo oscillare ripetutamente il suo Keyblade a Sora. Sora in lacrime, dice alla ragazza che va tutto bene, chiamandola per nome: Xion, e quindi lei smette di attaccare e continua a urlare di dolore mentre riaffiorano tutti i suoi vecchi ricordi e sentimenti. Xemnas procede quindi a buttare giù Xion, che rimuove il suo cappuccio, momento in cui i ricordi legati a lei fanno ritorno. Lea tenta di fermarlo ma non ha la forza per farlo. Poco prima che Xemnas possa uccidere Xion, il cuore di Roxas lascia il corpo di Sora ed entra nel contenitore creato da Vexen ed Ansem il Saggio e poi si teletrasporta subito al Cimitero dei Keyblade. Roxas dice a Xemnas come è stato in grado di tornare e lo avverte di stare lontano dai suoi amici, a quel punto il Nessuno viene attaccato da Sora, Kairi, Roxas, Xion e Lea insieme, ma riesce a bloccare i primi due per poi affrontare insieme a Saix i tre rimanenti, finendo però per essere sconfitto, e permettendo ai tre di recuperare il loro Sigillo del Dissidente da Xemnas, il simbolo di quando sono entrati nell'Organizzazione, il simbolo del loro legame, anche se erano consapevoli che quei simboli sarebbero scomparsi con la morte di Xemnas, questo però rapisce Kairi per poi sparire. A quel punto Xion e Roxas combattono al fianco di Sora contro Saix. Sconfitto il membro dell'Organizzazione, Lea si avvicinò a lui, chiedendogli come avesse permesso che lo riducessero così, pensando che fosse tutto per la loro amica scomparsa. Saix disse che all'inizio lo era, ma poi, vide Axel stringere amicizia con Roxas e Xion, pensando l'amico avesse abbandonato lui e la loro amica scomparsa, ma ammise che in fondo sapeva che non era così, e che alla fine era solo geloso. Poi scompare sulle braccia di Lea, promettendosi di rivedersi.

Descrizione nei Diari[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Hearts 358/2 Days[modifica | modifica sorgente]

Un membro dell'Organizzazione XIII. Braccio destro di Xemnas, impartisce gli ordini agli altri membri dell'Organizzazione. Lui e Axel, una sua vecchia conoscenza, stanno tramando qualcosa.

Saïx (Berserk)
Il N°VII dell'Organizzazione.
Di solito è calmo e tranquillo, ma non appena impugna la sua lama gigante in battaglia diventa incontenibile. Schiva i suoi attacchi e cerca un'apertura, seppur molto rata. Dopo aver subito un danno, Saïx torna alla sua forma normale e diventa più vulverabile agli attacchi. A questo punto finiscilo rapidamente.

Kingdom Hearts II[modifica | modifica sorgente]

Organizzazione XIII (Numero VII)
Il numero VII dell'Organizzazione XIII.
Anche se può sembrare che un Nessuno come lui abbia delle emozioni, in realtà è solo una messa in scena. I Nessuno non hanno un cuore.

Saïx

  • Prima voce

Il numero VII dell'Organizzazione XIII.
Era a caccia del rinnegato Axel, ma per chissà quale ragione, sembra più preoccupato per la salute di Sora.
Saïx non ha cuore, ma sa benissimo come ferirne uno. La sua calma nasconde una natura selvaggia, ha anche lasciato intendere di sapere qualcosa di Riku.

  • Seconda voce

Il numero VII dell'Organizzazione XIII.
Saïx ha inseguito senza tregua il rinnegato Axel. E' stato sempre lui ha catturare Kairi dopo che era sfuggita ad Axel e a getterla nelle segrete del castello.
Saïx userà senza remore qualsiasi cosa gli capiterà a portata di mano.

Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance[modifica | modifica sorgente]

Uno dei membri dell'Organizzazione XIII. E' spirato dopo uno scontro epico con Sora. Quando era un umano, si chiamava Isa ed era un buon amico di Lea.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

Un membro della vera Organizzazione XIII.
Era un buon amico di Axel in passato, prima che diventassero i primi Nessuno. Nonostante sia stato distrutto da Sora, Saïx è riuscito a tornare.

Mondi[modifica | modifica sorgente]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Organizzazione XIII (Numero VII)[modifica | modifica sorgente]

Come gli altri membri lui indossa un soprabito nero, guanti neri, stivali neri e pantaloni neri, il volto è coperto dal cappuccio e dalle tenebre rendendo impossibile capire chi sia, tuttavia ha le maniche più lunghe e larghe del normale.

Saïx[modifica | modifica sorgente]

Saïx come gli altri membri indossa un soprabito nero, guanti neri, stivali neri e pantaloni neri, ma le maniche sono più lunghe e larghe del normale. Ha i capelli azzurri e lisci e parte di essi ricadono sulle sue spalle, gli occhi gialli e una stana cicatrice a forma di X sulla fronte, tanto che Demyx lo chiama Faccia da X. Ha le orecchie a punta.

Saïx (Berserk)[modifica | modifica sorgente]

In Berserk gli occhi diventano completamente gialli, la cicatrice più grossa e i capelli dritti. La luna infatti lo fà impazzire, come dicono molte leggende nordiche che raccontano che la luna piena faccia diventare pazzi le persone, oppure alla leggenda del lupo mannaro.

Personalità[modifica | modifica sorgente]

Saix, come Xemnas, è un personaggio molto freddo, crudele e privo di emozioni. Ha fatto inginocchiare Sora e comunque ha rifiutato di portarlo da Kairi per scatenare la sua rabbia. Nella versione inglese e americana si riferisce a Xion col pronome "it", che si usa per gli oggetti, infatti considera l'esistenza del fantoccio inferiore addirittura ai Nessuno, che non esistono nemmeno.

Tuttavia, in Kingdom Hearts 358/2 Days, sembra valorizzare la sua amicizia con Axel dal loro tempo come esseri umani oltre quello che Axel ha formato un'amicizia con Xion e Roxas come confermato nei Rapporti Segreti. Questa amicizia tra i due è indebolito a causa del cambiamento di Saïx e della sua personalità, infatti in Kingdom Hearts II, lui diventerà molto freddo con Axel.

Poteri ed abilità[modifica | modifica sorgente]

Nonostante fosse il VII membro ad essere entrato, si era rapidamente guadagnato il ruolo di vice comandante dell'Organizzazione XIII, come tale rispondeva direttamente a Xemnas e aveva la massima fiducia del suo capo, infatti era l'unico a sapere del suo piano di rendere tutti delle incanazioni di Xehanort, oltre a Xigbar.[4] È stato inoltre scelto per essere un'incarnazione del Maestro Xehanort ed entrare nei 13 Cuori dell’Oscurità, segno che aveva mente, corpo e volontà abbastaza forti e oscure per accogliere il suo Cuore.[5]

Saïx, vista la sua posizione, era il secondo più forte della prima Organizzazione, e aveva quindi un'autorità sugli altri inferiore solo a Xemnas, comandava inoltre i Berserker e i nessuno di Basso Rango. Aveva il compito di assegnare le missioni, dunque non ne eseguiva molte, ma deteneva comunque il sesto posto per numero di missioni eseguite con successo.[6] In combattimento è estremamente forte, superiore a tutti gli altri membri più sotto di lui, ha quasi sconfitto i Prescelti Roxas e Sora.

Forza fisica[modifica | modifica sorgente]

È tanto forte da creare una folata di vento con la sua arma che ha fatto indietreggiare Riku col potere di Ansem. Axel ha dovuto usare tutte le sue energie per bloccare un fendente della sua Claymore, e Saix ha gravemente ferito Sora in battaglia. Quanto entra in Berserk diventa quasi inarrestabile.

Magia[modifica | modifica sorgente]

Saïx manipola la Luna ad altissimo livello, tanto da andare in Berserk e creare la sua Claymore, Lunatico.

Armi (Tipi di Claymores)[modifica | modifica sorgente]

Strategia[modifica | modifica sorgente]

Punti di forza:

  • Ha moltissimi HP
  • Può entrare in stato Berserk
  • In tale stato è invulnerabile e può uccidere in poche mosse

Punti deboli:

  • La sua Barra Berserk si riempe lentamente
  • Nello stato normale non è molto pericoloso
  • Lascia varie Claymore a terra
  • Le Claymore scaricano lo stadio Berserk

Kingdom Hearts 358/2 Days[modifica | modifica sorgente]

La battaglia non è molto dura, inanzitutto lui gia inizia in Berserk e bisogna attaccarlo solo quando ha finito una sua combo o quando lancia il Claymore, dopo molti attacchi subiti (circa due barre e mezzo deve perdere) tornerà normale, allora lo si può attaccare senza sosta, stando attenti ai suoi attacchi, ma dopo un pò tornerà in modalità Berserk, ma meno HP ha e più facile è farlo tornare normale in quanto necessita di meno colpi per farlo. Tuttavia è comunque molto potente, se indeboliti usare il Limite senza mai fermarsi.

Kingdom Hearts II[modifica | modifica sorgente]

La battaglia contro questo Boss sarà particolarmente difficile perchè Saïx nella modalità Berserk è in grado di eliminare il nemico in poche mosse. La battaglia inizia con il Nessuno che comincia a caricarsi di energia col potere di Kingdom Hearts. Durante questa fase si solleva di qualche metro da terra e gli si possono effettuare potenti combo e colpi di grazia prima che diventi una vera e propria furia. Una volta ricaricatosi dell'energia necessaria inizierà ad attaccare frettolosamente tutti gli avversari che gli circolano nelle vicinanze. Saïx inseguirà Sora e cercherà di colpirlo con possenti colpi che generano fasce di fuoco fauto orizzontale.

Durante la battaglia potrà cominciare a inseguire Sora in corsa, generando grosse onde d'urto al suo passaggio ed, infine, eseguirà un lungo ed alto salto in aria lanciando il suo Claymore al suolo generando una devastante onda d'urto con anche del fuoco fauto. Il Nessuno non resterà nello stato di Furia per molto tempo ma, in qualunque caso, la sua barra Berserk calerà molto lentamente quindi è consigliabile calmarlo con uno dei Claymore sul campo di battagglia eseguendo il comando di rezione Berserk poi bisogna avvicinarsi al nemico ed eseguire Eclisse poi Tempesta Magna. Questo permetterà di scaricare totalmente la sua barra Berserk e lo si potrà attaccare con potenti mosse. Inizialmente il Nessuno non si ricaricherà ma attaccherà Sora con colpi normali che si dimostreranno deboli per poi ricominciare a ricaricarsi e tornare furioso. Durante il suo stato di furia per non essere colpiti è meglio sorvolare sul campo di battaglia perchè il Nessuno non attaccherà mai i personaggi che volano.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

Prima battaglia[modifica | modifica sorgente]

In questa battaglia avremo come alleati Lea e Kairi, il primo sarà un alleato più offensivo, dato che si basa principalmente su lunghe e rapide combo e su attacchi a distanza trasformando il Keyblade in chakrams, la seconda invece è più di supporto, Kairi infatti curerà spesso i suoi alleati se in difficoltà, e potrà anche usare combo aeree e Sancta. In questa battaglia è possibile notare una barra Berserk, la quale avrà 2 barre (gialla la prima e blu la seconda), la prima barra sarà già carica, perciò Saix sarà già in modalità Berserk, Xion copierà le abilità di Saix, motivo per cui anche lei è armata di Claymore, e attaccherà correndo per il campo creando varie onde d'urto, e dal momento che Saix avrà lo stesso pattern di attacchi, non è proprio una cosa che vada a giovare il giocatore. I loro attacchi sono i seguenti: una combo da tre colpi che provoca la creazione di fiammate blu ai lati. Una rapida corsa che sfrutta per raggiungere rapidamente Sora, creando nel contempo svariate onde d'urto sul cammino. Un attacco a terra che provocherà la creazione di svariate ondate di fiamme blu attorno a lui che crescono man mano che si allontanano (più sono lontane e più fanno male) e la creazione di quattro enormi onde d'urto di fiamme blu che creerà attorno a sé, dopo l'uso di quest'ultimo attacco, l'utilizzatore sarà inerme per qualche istante, dandovi l'occasione di attaccarlo.
E' consigliabile ignorare Xion e concentrarsi su Saix, in modo da infliggergli quanti più danni possibili, magari usando Fusioni o magie a distanza. Con l'aumentare della barra Berserk, Xion cambierà modo di combattere, fino a smettere di copiare Saix e ad attaccare con il Keyblade, arrivando anche a lanciarlo per attaccare a distanza. Quando la barra sarà quasi piena, Xion perderà i sensi, e non sarà più possibile colpirla, rivelandosi essere il momento migliore per attaccare Saix. Una volta che la barra Berserk sarà piena (quindi totalmente blu), Saix sarà invulnerabile a qualsiasi danno e correrà al centro del campo creando un'immensa onda d'urto impossibile da evitare, ciò farà terminare la battaglia.

Seconda battaglia[modifica | modifica sorgente]

Gli alleati ora saranno Roxas e Xion, e non più Lea e Kairi come prima, Roxas sarà estremamente offensivo, con la capacità di sfruttare lunghe combo e di richiamare raggi di luce contro Saix, mentre Xion può attaccare lanciando il proprio Kain e con magie, inoltre, può anche curare Sora in caso di bisogno.
Appena iniziata la battaglia, Saix avrà la sua barra Berserk al massimo (barra gialla e blu piene dunque), ma avrà mantenuto i danni ricevuti nello scontro precedente. Il nemico avrà attorno a sé una serie di Claymore che lo proteggono da qualsiasi attacco, motivo per cui è necessario evitarlo del tutto in attesa che la barra Berserk esaurisca la seconda barra (quella blu). Saix oltre ad avere gli attacchi precedenti, avrà anche un attacco finale che userà non appena la barra blu della barra Berserk sarà al massimo. Per prima cosa Saix si solleverà brevemente in aria creando un'onda d'urto per spazzare via chiunque sia nei paraggi, in seguito scatenerà una serie di devastanti attacchi che provocano delle onde d'urto di fiamme blu che infliggono enormi danni, se si prova ad allontanare, Saix seguirà Sora con una velocità maggiore rispetto alla norma. Conviene qui allontanarsi il più possibile in attesa che Saix si calmi (di solito quando la barra blu si esaurisce), per poi colpirlo. Quando anche la barra gialla si sarà esaurita, Saix rimarrà stordito per qualche secondo, momento ideale per attaccarlo furiosamente, ma riempirà entrambe le barre Berserk rapidamente dopo quel momento.
Conviene stare molto attenti e di curarsi qual'ora ce ne fosse bisogno e di non dipendere troppo da Roxas e Xion, nonostante essi saranno in grado di infliggere grossi danni al nemico.

Terza battaglia[modifica | modifica sorgente]

La seconda battaglia è letteralmente la medesima della prima, perciò basta seguire la stessa strategia, anche se potrebbe non essere necessario viste le altre probabilità di essere ad un livello nettamente superiore.

Quarta battaglia[modifica | modifica sorgente]

In questa battaglia si giocherà con Roxas. Lui avrà a disposizione una Granpozione, un Etere, sarà armato sia di Portafortuna che di Lontano Ricordo insieme, anziché avere destrezza ha una sorta di scatto-teletrasporto con cui può percorrere grosse distanze ed al posto della fusione ha l'attacco situazionale "Doppio Colpo", ed è in grado di usare Aggira quando è vicino ai nemici per schivare i colpi, tuttavia può usare solo le magie Idroga ed Energiga e non possiede il Focus. Come compagni si avranno Lea e Xion, quest'ultima potrà curare Roxas quando lui è indebolito ed è nelle vicinanze (se ovviamente ha ancora degli MP), e con loro è possibile usare l'attacco combinato "Pensando a Te", in cui è possibile infliggere gravi danni ad uno dei due boss.
In questa lotta Saix manterrà i danni ricevuti in quella precedente, tuttavia, dal momento che rimane quasi sempre in Berserk, è consigliabile stargli alla larga con lo scatto, a meno che la barra Berserk non si sia azzerata, portandolo ad essere stordito. Ad ogni modo, è consigliabile concentrarsi su Xemnas, essendo più facile da colpire. A distanza lui colpirà lanciando quattro sfere di vuoto che esplodono e evocando proiettili laser attorno a Roxas, da vicino invece si limita ad usare le lame e calci, che possono essere schivati con Aggira. Quando si avrà disponibile l'attacco "Pensando a Te", è bene usarlo contro Saix.
La lotta termina quando Xemnas e/o Saix subiscono un certo ammontare di danni.

Quinta battaglia[modifica | modifica sorgente]

Ora si potrà scegliere se giocare son Sora o con Roxas. Saix manterrà i danni subito delle due lotte precedenti, ma Lea non sarà presente (e viene sostitutio da Sora se si gioca con Roxas).
Se si gioca con Roxas, il comando "Pensando a Te" non sarà più disponibile, ma senza Xemnas, colpire Saix anche in Berserk è molto più facile, ma il suo modo di combattere è invariato, basta solo stare attenti. Se si gioca con Sora, basta usare la stessa strategia usata in precedenza contro Saix.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Vedi anche[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Saïx, assieme a Xemnas, è uno dei due membri che non hanno mai collaborato con Roxas nelle missioni di quest'ultimo.
  • Il fatto che con il potere di Kingdom Hearts (una luna) Saïx possa incrementare il suo potere deriva da un antica credenza che la luna causerebbe la follia (da qui potrebbe anche derivare il nome di Lunatico, ovvero il suo Claymore).
  • Il Titolo di Saix nella versione giapponese è "Il Demone che Danza sulla Luna" ma nella versione americana ed europea il suo titolo è stato censurato, infatti, nella versione americana il suo titolo è "L'indovino della Luna", mentre nella versione europea è appunto "Il Mago che danza sulla Luna".
  • Saix e Axel avevano pianificato di rovesciare falsamente gli altri membri dell'Organizzazione in modo da avere il controllo completo di Kingdom Hearts (assieme a Xemnas) e per riavere di nuovo i loro cuori e per questo motivo ha ordinato segretamente ad Axel di uccidere Zexion per avvicinarsi a Xemnas come secondo comandante. Nel romanzo di Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance viene rivelato il vero piano di Saix, ovvero far diventare Axel uno "Xehanort" perchè lui non voleva perdere il suo unico "amico", ma Axel poi si rivelò come una persona troppo debole a causa dei legami d'amicizia con Roxas. Questo ha fatto infuriare e confondere Saix che da un lato non voleva perdere il suo unico amico, ma dall'altro canto lo riteneva debole e inutile per diventare uno "Xehanort".
  • Il doppiatore inglese di Saix è lo stesso di Shadow di Sonic.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. Kingdom Hearts III ReMind - Xigbar: «Quindi siano diventati umani e poi tornati ad essere Nessuno io, [Saïx], LuxordMarluxia e Larxene... cinque in totale.»
  2. Diario di Kingdom Hearts 358/2 Days, pag. Saïx - «Braccio destro di Xemnas, impartisce gli ordini agli altri membri dell'Organizzazione
  3. Romanzo di KH3D: vengono rivelati i sentimenti di Saïx.
  4. Romanzo di Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance - viene rivelato che già dagli eventi di 358/2 Days Saïx sapeva del vero piano di Xemnas.
  5. Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance: Xemnas dice che pochi della precedente organizzazione avevano tutti i requisiti. Nella sala si scopre che uno di questi era Saïx.
  6. Kingdom Hearts II Final Mix+: Il trono di Saïx è il sesto più alto della sala.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.