Luxord
Luxord-Xehanort.png
Luxord-Xehanort
Nome giapponese ルクソード Rukusōdo
Razza Nessuno dell'Organizzazione XIII
Sesso maschio
Stato Attuale Deceduto
Ruolo Antagonista
Mondo di nascita Il Castello che non Esiste
Affiliazione Organizzazione XIII
Tipo di armi usate Carte
Abilità Capacità fisiche sovrumane

Eccelso mago di Tempo
Brillante giocatore d'azzardo
Controllo sugli Heartless e i Nessuno

Regno Nulla
Qualcuno Rulod
Colore degli Occhi blu (ex)

gialli

Colore dei Capelli biondo pallido
Colore della Pelle bianca
Apparizioni Kingdom Hearts Unchained χ (cameo)

Kingdom Hearts Re: Chain of Memories (cameo)
Kingdom Hearts 358/2 Days
Kingdom Hearts II
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
Kingdom Hearts III

Introdotto in Kingdom Hearts II
Voce inglese Robin Atkin Downes
Voce giapponese Joji Nakata

Quote rosso1.png Che gusto c’è a scommettere su qualcosa che sai già come andrà a finire? Quote rosso2.png

~ Luxord parla con Xaldin

Luxord, titolo Sfidante del Destino, era il V membro della Vera Organizzazione XIII, ritornato umano e reso di nuovo un Nessuno, e poi un'incarnazione del Maestro Xehanort.[1]

In precedenza era il numero X dell'Organizzazione XIII. In entrambe controllava i Giocatori d'Azzardo, dominava l'elemento Tempo e la sua arma era un mazzo di carte detto Gioco Leale.

È il Nessuno di Rulod.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Hearts Unchained χ[modifica | modifica sorgente]

Luxord non appare fisicamente, ma il suo potere viene evocato dal Libro delle Profezie per essere usato dai vari Signori del Keyblade.

Kingdom Hearts Re: Chain of Memories[modifica | modifica sorgente]

Luxord non appare fisicamente, ma vi è una carta che lo rappresenta.

Kingdom Hearts 358/2 Days[modifica | modifica sorgente]

Organizzazione XIII (Numero X)

Luxord è presente quando Xion entra a far parte dell'Organizzazione.

Luxord aiutò Roxas in qualche missione, quasi tutte sul Paese delle Meraviglie: la 51 dove dovevano distruggere i Concerti Rosa, la 55 dove dovevano raccogliere dei medaglioni, la 57 dove dovevano distruggere i tre Comandanti, la 65 dove dovevano sconfiggere Novashadow e ci riuscirono ma esso fuggi, la 72 dove dovevano raccogliere cuori nella Città di Halloween e la 86 dove dovevano raccogliere i medaglioni nell'Isola che non c'è anche se si imbatterono contro Codaspettro e lo distrussero.
Quando poi Xemnas dice che Xion è solo una replica Luxord rimane sorpreso.

Kingdom Hearts II[modifica | modifica sorgente]

Luxord

Luxord appare con il cappuccio alla Fortezza Oscura assieme agli altri membri.

Appare anche nelle riunioni dell'Organizzazione.
Appare poi a Port Royal dove, sfruttando il potere del tesoro maledetto ha condotto esperimenti per conto dell'Organizzazione dando l'immortalità a un Heartless chiamato Tristo Mietitore, possibile da sconfiggere solo dopo avergli tolto tutti i medaglioni maledetti.
E' probabile che Luxord fosse stato mandato a port Royal per testare gli Heartless con il potere dei medaglioni.
In seguito Sora lo reincontra nel Castello che non Esiste e lo elimina dopo una tremenda lotta dove esso fece sparire i compagni di Sora.

Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance[modifica | modifica sorgente]

Poco dopo essere stato ricompletato, Rulod fu riportato nella sua forma da Nessuno per entrare nella vera Organizzazione XIII, esso era presenta nel Castello che non Esiste insieme agli altri membri quando provarono a rendere Sora membro, sebbene alla fine esso fu salvato da Riku, Topolino, Lea, Paperino e Pippo, e tutti loro furono costretti a ritirarsi.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

A Luxord fu poi impiantato parte del cuore del Maestro Xehanort e quando l'Organizzazione si stava preparando per la nuova Guerra dei Keyblade, Luxord ricevette l'ordine di cercare una Scatola Nera menzionata da Xigbar, sapendo unicamente che al suo interno vi è la "speranza".

In seguito Luxord appare all'Olimpo, dove è presente Xigbar, il quale pone un'indovinello al cecchino, dove una pecora nera nasconde una lettera e chiede ad una pecora bianca di cercarla, chiedendogli il motivo. Xigbar, non capisce e Luxord gli risponde che il motivo di tale richiesta può essere vario, tra l'essersi dimenticato la posizione, al voler fare uno scherzo o al voler evitare che qualcun altro la trovi. A quel punto chiede da chi proviene l'ordine di trovare la scatola nera, se dal Maestro Xehanort o da Xemnas e Xigbar risponde che è complicato, nonostante Luxord replica dicendo che a Xehanort non può interessargli in quanto non relativa all'imminente guerra, e Xigbar gli risponde che l'ordine è di Xemnas, ma Luxord rivela di aver scoperto che non è così e che quindi è al corrente che l'ordine è di Xigbar stesso, e alla domanda del motivo della richiesta, Xigbar fa il vago dicendo che è stata protetta da generazioni di signori del Keyblade e di non ricordare da dove ha preso l'informazione. Luxord dunque se ne va, dicendo di continuare a fare la parte del finto tonto.

Prima di partire per la sua missione, esso origlia la conversazione tra Demyx, Marluxia e Larxene, in cui scopre che Vexen è tornato nell'Organizzazione per creare l'ultimo membro che avrebbe sostituito Demyx, questo nuovo membro sarebbe stata una replica umana in tutto e per tutto. Nella conversazione poi arriva anche Xemnas, il quale rivela il motivo della scelta dei vari membri dell'Organizzazione, dicendo che i primi sei erano gli apprendisti originari di Ansem il Saggio, Saix e Axel gli apprendisti che vennero dopo i primi e Roxas perché sapeva usare il Keyblade. Luxord si rivelò solo in quel momento, dicendo che avrebbe dovuto cercare di una scatola nera, poi Xemnas rivela che loro quattro furono scelti in quanto sono i Nessuno di antichi signori del Keyblade.

Luxord subito dopo si reca ai Caraibi per la sua missione, con a sua disposizione un'intera flotta di navi governate da Heartless e Nessuno. Vexen lo accompagna a causa del suo interesse verso Davy Jones, un essere capace di vivere senza cuore, impresa impossibile perfino per la sua replica più avanzata, pensando che il segreto per questa impresa sia dentro la cassa. Luxord invece dimostra meno interesse, ma Vexen gli chiede perché secondo lui fosse stato ripreso poco dopo essere tornato umano, se non per le sue ricerche? Spiegando che differentemente da Ansem il Saggio, Xemnas e Xehanort gli permettevano di continuare le sue ricerche. Luxord chiese se non avesse interesse sul come Xehanort avrebbe usato le sue ricerche, Vexen ammise di non averne il minimo interesse, poi Luxord decise di iniziare subito la sua missione, intimando al ricercatore di non intromettersi, dato che il giocatore conosce meglio quel mondo. Quindi Vexen sparisce dicendogli che avrebbe solo osservato di nascosto.
Luxord a bordo della sua ammiraglia presto si imbatté nella Leviatano, la nave di Sora, dove a bordo vi erano anche Paperino, Pippo e Jack Sparrow, Luxord quindi si appella al "Parley" per salire a bordo della Leviatano e per negoziare, dopo che Sora rimase un attimo sorpreso per il ritorno di Luxord nell'Organizzazione, e nonostante mise in guardia Jack, esso lo lasciò parlare dicendo che è nel codice. Luxord rivela loro che sta cercando una cassa nera, forse uno scrigno, e Jack accidentalmente si lascia scappare di conoscere quello scrigno, ma avverte il Nessuno dicendogli di starne alla larga, Luxord però ignora l'avvertimento ed offre una gara fino alla città di Port Royal, se avesse vinto lui, Jack gli avrebbe detto tutto quello che sa riguardo allo scrigno, se invece avesse perso, avrebbe accontentato una qualsiasi richiesta di Jack, quest'ultimo dunque accetta senza neppure pensarci.
Sora è sul punto di vincere la gara, ma Luxord evoca parte della sua flotta per ostacolarli, il gruppo però riesce a distruggere le navi degli Heartless e dei Nessuno e a danneggiare l'ammiraglia di Luxord e ad invaderla, costringendo il Nessuno ad ammettere la sconfitta e chiedere a Jack cosa volesse come premio, il pirata dunque afferma di volere lo scrigno a bordo dell'Olandese Volante, rivelando accidentalmente a Luxord la posizione della cassa che lui stava cercando, e sparisce dopo che il gruppo di rese conto di essere stato ingannato, assieme alla sua nave dopo averli spazzati via con delle Vapormosche.
In seguito Luxord, accorgendosi che Sora e gli altri erano tornati, scaglia contro di loro altre navi della sua flotta per poi sparire di nuovo con la sua ammiraglia.
Quando poi Sora riesce a raggiungere con la sua nave la battaglia fra la Perla Nera e l'Olandese Volante, Luxord ricompare sulla Leviatano, riuscendo finalmente a trovare l'Olandase, Sora a quel punto gli rivela che la cassa contiene il cuore di Davy Jones, e che è impossibile che si tratti della stessa cassa che l'Organizzazione sta cercando, ma il giocatore d'azzardo rivela loro che ha solo ricevuto l'ordine di recuperare qualsiasi cassa nera dai piani alti, senza sapere nulla del contenuto di quella che effettivamente stanno cercando, se non che contiene la "speranza". Poi capendo la confusione dello scontro, riesce a controllare brevemente il Kraken per tenere la Perla Nera a bada, e poi sparisce.
Luxord raggiunto l'Olandese Volante scopre che Jack aveva già preso lo scrigno, e gli chiede di cederglielo, ma il pirata si rifiuta e prima che il Nessuno possa invocare il "Parley" gli alita in faccia facendolo cadere nella Maelstrom per il terribile odore. Poco dopo Luxord si ritira venendo a sapere che lo scrigno in questione non è la cassa che stavano cercando.

Il giorno della guerra, Luxord si presenta al Cimitero dei Keyblade assieme a tutti gli altri membri dell'Organizzazione XIII davanti ai Guardiani della Luce (Sora, Riku, Kairi, Topolino, Lea, Aqua e Ven), e a quel punto il Maestro Xehanort diede inizio alla guerra creando un enorme labirinto di pietra. Luxord, assieme a Xemnas, Marluxia e Larxene, si confronta nel labirinto contro Re Topolino, ma non ci volle molto che Sora arrivò a dargli man forte. All'arrivo del ragazzo, Xemnas si fa da parte creando una barriera di vuoto per intrappolarli nella zona e costringerli ad affrontare Luxord, Marluxia e Larxene, ma i due riescono a cavarsela in lotta e a mettere in difficoltà Luxord, costringendo Xemnas a potenziarlo per poi sparire. Luxord a quel punto usa una carta per intrappolare Re Topolino, e sfida Sora ad un gioco, in cui Luxord e gli altri due membri si nascondono in enormi carte che circondano il terreno, e dove Sora deve trovare Luxord, mentre gli altri due lo attaccano e vengono protetti dalle abilità del giocatore d'azzardo. Alla fine Sora riesce ad avere la meglio, e Luxord si congratula con lui per la sua vittoria, regalandogli una carta jolly, affermando che gli sarebbe tornata utile, per poi sparire distrutto, mentre Sora gli dice che vorrebbe giocare con lui una volta tornato umano, desiderio che Luxord ammette di condividere.

Descrizione nei Diari[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Hearts 358/2 Days HD[modifica | modifica sorgente]

Un membro dell'Organizzazione XIII.
Ha l'indole del giocatore, per lui tutto è una potenziale scommessa. Non si scompone mai e ha un carattere riservato.

Kingdom Hearts II[modifica | modifica sorgente]

Organizzazione XIII (Numero X)
Il numero X dell'Organizzazione XIII.
L'Organizzazione non solo ha fatto capire di conosciere il Keyblade. Ma che potrebbe sapere qualcosa anche su Sora. Stara solo giocando con la mente di Sora o c'è qualcosa di vero in tutto ciò?

Luxord

  • Prime voce

Il numero X dell'Organizzazione XIII.
Un giocatore d'azzardo che può manipolare il tempo.
Dopo aver scosso Sora e i suoi amici con parole maliziose, Luxord si è deciso a coinvolgerli in una battaglia molto simile a un gioco.
A Port Royal, Luxord ha usato gli Heartless e i medaglioni maledetti per condurre esperimenti per conto dell'Organizzazione e per raccogliere cuori.

  • Seconda voce

Il numero X dell'Organizzazione XIII. È un maestro della retorica e le sue parole hanno lasciato Sora e i suoi compagni al quanto perplessi.
Luxord stava usando i medaglioni maledetti per condurre degli esperimenti per conto dell'Organizzazione.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

Luxord-Xehanort
Un membro della vera Organizzazione XIII.
È un amante del gioco, al punto che talvolta mette in secondo piano le missione che deve svolgere per l'Organizzazione. Nonostante in passato sia stato distrutto da Sora, Luxord è tornato.

Mondi[modifica | modifica sorgente]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Organizzazione XIII (Numero X)[modifica | modifica sorgente]

È alto, e come gli altri membri indossa un soprabito nero, stivali neri, guanti neri e pantaloni neri, ma il suo soprabito non ha le spalline imbottite, mentre le maniche sembrano più larghe e fluide del normale. Il volto è coperto dal cappuccio e dalle tenebre rendendo impossibile sapere chi sia.

Luxord[modifica | modifica sorgente]

Luxord come gli altri membri indossa un soprabito nero, stivali neri, guanti neri e pantaloni neri, ma le sue spalline non sono imbottite e le maniche sono più larghe e fluide del normale. Sembra essere un Nessuno di media età; ha dei corti capelli biondo platino, pizzetto, occhi azzurri, due piercing a ciascun orecchio, e un orecchino a forma del simbolo dei Nessuno a quello sinistro.

Luxord-Xehanort[modifica | modifica sorgente]

L'aspetto di Luxord dopo essere stato "Xehanortizzato" è pressoché invariato, eccezion fatta per gli occhi che sono di colore giallo.

Personalità[modifica | modifica sorgente]

Luxord è un uomo di giochi e fortuna, infatti per lui la vita ha due elementi fondamentali il gioco e la fortuna, come lo afferma nei Diari segreti di Kingdom Hearts 358/2 Days. Luxord è anche raffigurato come un maestro di retorica, con un vocabolario avanzato ad esempio, descrive il Mietitore come "un vero e proprio vortice di avidità", cioè avidità senza fine, usandola per schernire i suoi avversari.

Poiché è un Nessuno, non prova sentimenti, ma comunque sembra essere bonario con Roxas ed è sempre sorridente. Inoltre non si fida degli Heartless e li considera indegni di servire l’Organizzazione.

Armi (Tipi di Carte)[modifica | modifica sorgente]

Strategia[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Hearts II[modifica | modifica sorgente]

La battaglia contro Luxord è molto carattersistica rispetto alle altre perchè, oltre a dover tener controllato il numero di HP dell'avversario, Bisognerà tenere d'occhio una barra tempo del propeitario ed una di Luxord perchè il Nessuno non possiede HP e può essere sconfitto solamente se la sua barra Turbo termina. Si viene sconfitti in battaglia se tutta la barra tempo finische o gli HP dell'avversario finiscono.
Ad inizio battaglia Luxord trasforma l'avversario in un dado di medie dimensioni e, su un lato del cubo, vi è la faccia del ragazzo. In questo momento non si possono usare i comandi della barra comandi e, l'unica alternativa per non essere colpiti dalle carte di Luxord, è saltare lungo il campo di battaglia. Una volta terminato l'effetto l'avversario riprenderà le sue sembianze e potrà riattaccare il nemico. Durante la battaglia Luxord potrà sparare un piccolo proiettile che, se colpisce il nemico, potrà creare attorno a lui una aura che gli infliggerà danni per qualche secondo. Quando si tenta di colpire il Nessuno questi potrà compiere dei lunghi balzi per evitare i colpi; Luxord sarà sempre accompagnato da un numero di carte che utilizza per tentare di bloccare l'avversario oppure per farle roteare rasoterra del campo per infliggere danni al nemico.
{C Dopo che avrà perso un po' della sua barra a tempo si trasformerà in una carta e, assieme ad altre due, si mescolerà nel terreno a faccia in giù e, una volta che le carte si riposizionano in verticale, bisognerà scovare Luxord. Se la carta viene trovata bisognerà colpirla ripetutamente fino a che il nemico riprende le sue sembianze per poterlo attaccare. Eseguirà questa mossa per altre due volte ma con più carte in campo.Quando Luxord avrà perso parecchia barra tempo, scatenerà la sua mossa vincente sparpagliando tutto il suo mazzo sul campo di battaglia e, il Nessuno, inizierà a sbucare vicino al nemico da sotto le carte ed a colpirlo con altre due carte che porta con sè. Infine creerà una barriera circolare di carte dove bisognerà trasformare tutti i comandi della barra comandi nel comando "O". Se si verificherà questo, Sora raggrupperà tutto il mazzo di Luxord e glielo scaglierà contro infliggendogli danni pesanti alla barra tempo, oppure Sora verrà trasformato in un dado e vi resterà in questa forma fino al limite della barra turbo.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

Prima battaglia[modifica | modifica sorgente]

In questa battaglia si avrà come compagno Re Topolino, il quale sarà più forte rispetto a quando lo si ha avuto come alleato a inizio gioco. Oltre ad usare magie di luce e attacchi offensivi, lui usa anche magie curative in caso Sora dovesse trovarsi nei guai. Qui si affrontano Luxord, Marluxia e Luxord insieme.

Luxord
Fra i tre Luxord risulta essere il più facile di tutti, limitandosi semplicemente a teletrasportarsi per il campo di battaglie con le sue carte, e attaccando Sora solamente circondandolo con qualche carta che poi gli andranno addosso tutte insieme da direzioni differenti, l'attacco è facilmente evitabile semplicemente con una schivata.

Marluxia
Marluxia è parecchio aggressivo e fa affidamento sopratutto ad attacchi fisici, e sarà capace di teletrasportarsi per il campo sia per schivare i colpi che per attaccare a sorpresa. Il primo consiste nel lanciare la sua falce che roteerà contro Sora in linea retta per poi tornare indietro da Marluxia come boomerang, quindi bisogna stare attenti sia a quando viene lanciata che a quando torna indietro, dato che una normale parata (a meno che non sia ha la Fusione Blitz con Nano Ingranaggio) proteggerà Sora solo davanti, ma non dietro. Altro attacco consiste in una lunghissima combo con la falce, questa combo inizierà dopo che Marluxia ha creato una pozza oscura attorno a sé, la quale attirerà Sora, perciò cercare di evitarla è sconsigliato, ed è bene invece pararsi, nella speranza che Larxene non usi Thunder nel mentre o che Luxord non lanci delle carte.

Larxene
Larxene è più veloce di Marluxia e Luxord, e userà il teletrasporto molto più spesso, sia per fuggire ai colpi che per attaccare, e sebbene abbia armi a corto raggio, lei usa molto le magie e può raggiungere Sora con una velocità assurda. Uno dei suoi attacchi consiste in un salto per poi schiantarsi a terra e scatenare una tempesta di fulmini nella zona circostante, capace di causare grossi danni. Questo attacco conviene evitarlo cercando di starle lontani. Altro suo attacco consiste in un'altro salto che però lei rimarrà brevemente in aria per poi lanciare i suoi coltelli e generando una scarica elettrica fra essi e lei, che arrecheranno danni al contatto, l'attacco è facilmente evitabile con una schivata. Quando Larxene sarà vicina a Sora attaccherà con una rapida combo da due colpi, il primo è un attacco in avanti, il secondo un'artigliata verso l'alto che può scaraventare in aria Sora lasciandolo scoperto ai colpi degli altri due boss.

E' indifferente su chi si vorrà danneggiare per primi, dato che la lotta terminerà dopo che uno o più boss ottengono un tot di danni o dopo un certo periodo di tempo. Per chi vuole completare rapidamente la prossima lotta, conviene concentrarsi su Luxord, per chi invece vuole rendere più facili le lotte successive, conviene allora concentrarsi su Larxene (o Marluxia se preferite).

Seconda battaglia[modifica | modifica sorgente]

Ora non si avrà più Topolino come compagno e sebbene Marluxia e Larxene combatteranno come prima, Luxord cambierà totalmente modo di combattere, inoltre, proteggerà Marluxia e Larxene che diventeranno carte ogni volta che si proverà a colpirli, risultando impossibili da danneggiare in qualsiasi modo. Luxord ora sarà nascosto in una delle varie carte che circondano il campo, e anche Marluxia e Larxene possono nascondersi in queste carte. Per scoprire la posizione di Luxord è consigliabile osservare quale delle varie carte si muove oppure sfruttare la telecamera per vedere se vi è Luxord disegnato su una di esse. Se si colpirà la carta con Marluxia o Larxene, essi vi colpiranno, se invece si colpirà Luxord esso sarà scoperto agli attacchi, e reagirà raramente. Fortunatamente Luxord ha solo 3 barre PS (anche di meno se danneggiato nella battaglia precedente), perciò lo scontro si rivelerà essere molto rapido e alquanto semplice.

Terza battaglia[modifica | modifica sorgente]

La lotta è praticamente identica a quella originale, solo che probabilmente Sora sarà di livello più alto e con abilità ed equipaggiamento migliore. Inoltre, ora può usare l'attacco cooperativo con Topolino, con cui lui e Sora potranno creare innumerevoli sfere di luce nei dintorni.
La lotta terminerà dopo aver inferito abbastanza danni a Luxord, Marluxia e/o Larxene.

Quarta battaglia[modifica | modifica sorgente]

Questa battaglia è identica all'originale, ma con Sora più forte (probabilmente). Marluxia e Larxene saranno impossibili da danneggiare. Quindi è necessario trovare Luxord dietro a delle carte. Cosa possibile o osservando quale carta si muove, o semplicemente sfruttando la telecamera. Bisognerà dunque trovare e danneggiare Luxord fino a sconfiggerlo.

Galleria[modifica | modifica sorgente]


Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Buffo pensare che proprio Luxord, che combatte con le carte, non sia stato inviato al Castello dell'Oblio.
  • Luxord è uno dei membri preferiti da Tetsuya Nomura.
  • Luxord è uno dei 3 boss che utilizzano il tema musicale "The 13 Struggle", gli altri due sono Axel (come boss e alleato) e Riku (incappucciato nella Terra dei Dragoni).
  • In latino, "Lux" significa "Luce". Questo, combinato con la sua aria gentile e convenevole verso Roxas in 358/2 Days, può suggerire che Luxord fosse meno incline all'oscurità, a differenza di altri membri dell'Organizzazione. Questo può essere un riferimento casuale alle sue relazioni amichevoli con Roxas, il cui attributo è 'Luce'.
  • Il Doppiatore inglese di Luxord ( Robin Atkin Downes) condivide la voce di Davy Jones in Kingdom Hearts III.
  • Il nome del suo Qualcuno, Rulod, è stato confermato nella versione spagnola di Kingdom Hearts II.
  • Nel manga di Kingdom Hearts II, Luxord viene sconfitto dal Grillo Parlante.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. Kingdom Hearts III ReMind -  Xigbar: "Quindi siamo diventati umani e poi tornati ad essere Nessuno io, Saïx, Luxord, MarluxiaLarxene... cinque in totale."

Vedi anche[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.