Larxene
Larxene-Xehanort.png
Larxene-Xehanort
Nome giapponese ラクシーヌ Rakushīnu
Razza Nessuno dell'Organizzazione XIII
Sesso femmina
Stato Attuale Deceduta
Ruolo Antagonista
Mondo di nascita Il Castello che non Esiste
Residenze temporanee Il Castello dell'Oblio (CoM)
Affiliazione Organizzazione XIII
Tipo di armi usate Coltelli
Abilità Capacità fisiche sovrumane

Eccelsa maga del Fulmine
Controllo sugli Heartless e i Nessuno

Regno Tenebre
Qualcuno Elrena
Colore degli Occhi verdeblu (ex)

gialli

Colore dei Capelli biondi
Colore della Pelle bianca
Apparizioni Kingdom Hearts Unchained χ (cameo)

Kingdom Hearts: Chain of Memories
Kingdom Hearts 358/2 Days
Kingdom Hearts II
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
Kingdom Hearts III

Introdotto in Kingdom Hearts: Chain of Memories
Voce inglese Shanelle Gray
Voce giapponese Yūko Miyamura

Quote rosso1.png Come desiderate. Più pena per voi significa più divertimento per me! Quote rosso2.png

~ Larxene a Sora, Paperino e Pippo (KH CoM)


Larxene, soprannome la Ninfa Selvaggia, era il sesto membro della Vera Organizzazione XIII e il Nessuno di Elrena, una Dente di Leone vissuta nell'Era delle Fiabe.

In precedenza dodicesimo e (escludendo Xion) unico membro femminile dell'Organizzazione XIII, Larxene complottò con Marluxia per rovesciarla e assumerne il controllo. In entrambe le incarnazioni dell'Organizzazione XIII, ella controllava i Nessuno Ninja, dominava il Fulmine e le sue armi erano una serie di coltelli dallo stesso nome.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Hearts Unchained χ[modifica | modifica sorgente]

Larxene non appare fisicamente, ma il suo potere viene evocato dal Libro delle Profezie per essere usato dai vari Signori del Keyblade.

Kingdom Hearts 358/2 Days[modifica | modifica sorgente]

Larxene

Larxene nacque nel Mondo che non Esiste e venne trovata da Xigbar, alla ricerca di Nessuno da reclutare alla causa dell'Organizzazione XIII.[1] Xemnas le assegnò invece un nome, un seggio tra i tredici, un soprabito nero e un titolo.

Passeggiando per il Castello che non Esiste, provò a fare conversazione con Axel, domandandogli se il soprabito le stesse bene, ma il numero otto la ignorò quasi completamente, e lei se ne andò via annoiata.[1] Fece poi la conoscenza di Marluxia, l'ultimo arrivato dopo di lei, con cui discusse della noiosità del castello e dei loro compiti. Quando la conversazione toccò l'importanza di possedere un cuore, da allora, i due tramarono per assumere il controllo dell'Organizzazione.[2]

Durante la quarta missione di Roxas, Larxene venne incaricata di accompagnarlo e addestrarlo nell'uso della magia, mostrandosi diffidente e scontrosa sia verso Roxas, che ella considerava solamente un bambino, sia nei confronti dell'Organizzazione stessa, a causa della scocciatura. Larxene venne nuovamente incaricata di accompagnare Roxas nel corso della sua ottava missione, con l'obiettivo di distruggere i Robot Vigilanti che avevano invaso Crepuscopoli per poi tornare al Castello.

Successivamente venne spedita per una missione segreta al Castello dell'Oblio.

Kingdom Hearts: Chain of Memories[modifica | modifica sorgente]

Marluxia e Larxene vennero segretamente inviati al Castello dell'Oblio con l'obiettivo di manipolare la strega Naminè e costringerla ad alterare i ricordi di Sora, in modo tale da rendere il custode del Keyblade un servo dell'Organizzazione stessa. I due, che da tempo bramavano di rovesciare l'Organizzazione, decisero di accettare il compito ma, anzichè soggiogare Sora al volere dell'Organizzazione, lo avrebbero istigato al loro, per poi usarlo per annientare Xemnas e assumere il controllo dell'Organizzazione.

Col tempo, Sora riuscì a raggiunge il settimo piano del Castello dell'Oblio e Larxen, intenzionata a divertirsi un po' e a prendersi gioco di lui, decise di attaccarlo e di stuzzicarlo per testare la sua reazione. Venendo però sconfitta, Larxene si vide costretta a consegnare a Sora la magica carta per permettergli di proseguire sul suo cammino.

In seguito alla volontaria sconfitta contro Sora, Larxene torna ai piani alti del castello dove Axel la derise per essersi fatta battere da un ragazzino e mentre i due sono occupati a litigare vengono raggiunti da Vexen, il quarto membro dell'Organizzazione, lì per dare loro una mano con il loro "problemino" assieme al suo assistente, la Copia di Riku, un burattino creato originariamente da Vexen stesso per testare le capacità del Riku originale. Così Larxene si offre volontaria per modificare la memoria del replicante, ma Riku, che non ha alcuna intenzione di farsi modificare i ricordi dalla donna, la attacca. Larxene però riesce a metterlo fuori gioco in un istante, canzonandolo a colpi di:
Ah, ah, ah, piccolo stupido giocattolo, davvero pensavi di potermi fare del male?!?
Axel, giunto in realtà al castello per ribaltare il complotto "segreto" di Larxene e Marluxia, riesce a guadagnarsi la fiducia dei due e questi, in viaggio per una missione, decidono di lasciarlo da solo con Naminè e questi la fa fuggire rovinando così il piano di Marluxia.
Successivamente, Larxene affronta per un'ultima volta Sora al 12° piano del Castello, venendo tragicamente sconfitta e uccisa da quest'ultimo.

Kingdom Hearts II[modifica | modifica sorgente]

Larxen non appare fisicamente (fa una mini apparizione di qualche secondo nel Flashback di Roxas all'inizio e appare il suo portale ne La Prova del destino) ma riappare presso Port Royal nella sembianze di una silhouette misteriosa (Silhouette Assente di Larxene) dove Sora la affronta.

Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance[modifica | modifica sorgente]

Una volta sconfitta, il suo cuore fece ritorno al petto della sua qualcuno, Elrena, una Dente di Leone vissuta nell'epoca delle fiabe. Quando però Elrena erse nuovamente il suo cuore, tornando ad essere una Nessuno, seguita Marluxia, che aveva fatto altrettanto, Larxene venne rigenerata e reclutata all'interno della Vera Organizzazione XIII.

Indossando il suo cappotto nero, presso il Castello che non Esiste, Larxene partecipò assieme al resto dei membri dell'Organizzazione al tentativo di rendere Sora il loro tredicesimo membro. Il ragazzo venne però salvato da Riku, Topolino, Lea (il Qualcuno di Axel), Paperino e Pippo, e i membri dell'Organizzazione furono così costretti a ritirarsi.

Poco dopo le venne impiantato un frammento del cuore del Maestro Xehanort.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

A Larxene venne assegnato il compito di partire alla ricerca di una delle nuove principesse del cuore, nel caso in cui i Guardiani della Luce non fossero riusciti a radunare tutti e sette i membri necessari alla loro causa, recandosi quindi ad Arendelle. Arrivata presso il nuovo mondo, Larxene scoprì l'esistenza di una ragazza in possesso di particolari poteri magici legati al ghiaccio, Elsa, iniziando a sospettare che lei potesse essere una delle nuove principesse del cuore. Scoprendo che anche Sora, Pippo e Paperino sono sulle tracce della stessa ragazza, Larxene decide di ostacolare la loro missione con tutte le sue forze. I tre però non sembrano conservare alcun ricordo di lei e pensano sia un nuovo membro dell'Organizzazione XIII.

Larxene intima i tre di non intromettersi nei piani dell'Organizzazione. Durante una conversazione con Sora, Larxene inizia a pensare che Elsa in realtà non sia una principessa del cuore e che i suoi poteri possano essere in realtà legati all'oscurità. Sora però non lascerà che Elsa cada nell'oscurità, dunque Larxene scatena una tempesta contro di lui, sostenendo che la ragazza non ha bisogno di un eroe che la salvi e che la scelta spetta solamente a lei. Assistendo al gesto d'amore tra Elsa e la sorella Anna, Larxene arresta magicamente il tempo per palesarsi nuovamente a Sora, Pippo e Paperino. Non solo Elsa è una principessa del cuore, ma anche sua sorella Anna lo è. Sora le chiede perché lei e Marluxia siano alla ricerca delle nuove principesse del cuore, e Larxene gli spiega che se Sora dovesse fallire nel trovare e riunire tutti i Guardiani della Luce, allora l'Organizzazione avrebbe dovuto usare le principesse per rimpiazzare i guardiani mancanti, e gli suggerisce di fare del suo meglio per trovare i membri mancanti della sua compagnia.

Successivamente, Larxene ebbe un incontro con Marluxia presso il Cimitero dei Keyblade. La ragazza suggerisce di tradire anche la nuova Organizzazione XIII, ma sul luogo compare anche Demyx, che li esorta a non compiere ulteriori stupide azioni come in passato. Marluxia rivela a Larxene che Saix ha fatto rientrare Vexen nell'Organizzazione, e che le sue prossime repliche saranno umane sotto ogni punto di vista. Larxene realizza quindi che l'organizzazione necessita di un tredicesimo e ultimo membro e si domanda perché avessero ripreso Demyx all'interno dell'organizzazione. Xemnas le spiegò che i primi 6 membri originali erano gli stessi apprendisti originari del Maestro Ansem il Saggio, ai quali seguirono Saix ed Axel, e in seguito Roxas, capace di brandire un Keyblade. In seguito, Xemnas rivelò loro che Demyx, Luxord, Marluxia e Larxene vennero reclutati in quanto Nessuno di antichi signori del Keyblade.

Il giorno della grande guerra, i Guardiani della Luce raggiungono il Cimitero dei Keyblade, dove vengono accolti dal Maestro Xehanort, Ansem, Xemnas, Vanitas e dal Giovane Xehanort, per disputare lo scontro finale: un'ultima guerra dei Keyblade. Grazie allo scontro tra i tredici delle Tenebre e i sette della Luce, Xehanort sarà infatti in grado di evocare il χ-blade, grazie al quale potrà aprire le porte di Kingdom Hearts. Xehanort si presenta sulla scena accompagnato dalla sua Nuova Organizzazione XIII e crea un labirinto che permetta ai guardiani di combattere separatamente ogni battaglia, dando inizio ufficialmente alla Seconda Guerra dei Keyblade e forgiando per ogni scontro una delle chiavi che gli permetterà di evocare il x-blade.

Larxene, assieme a Xemnas, Luxord e Marluxia, affrontano all'interno del labirinto contro Re Topolino, il quale venne in seguito soccorso da Sora. All'arrivo del ragazzo, Xemnas si fa da parte creando una barriera per intrappolarli nella zona e costringerli ad affrontare Luxord, Marluxia e Larxene. Luxord si serve quindi una una carta magica del suo mazzo per intrappolare Re Topolino, e sfida Sora ad un gioco in cui Luxord e gli altri due membri si nascondono in enormi carte che circondano il terreno, e Sora dovrà ritrovare il vero Luxord nella speranza di vincere e liberare il suo amico e alleato. Alla fine, Sora riesce ad avere la meglio, distruggendo Luxord e liberando Re Topolino. Insieme i due riescono ad annientare e distruggere Larxene, che si dispera per avere perso contro due "perdenti" del genere. La possibilità di scomparire nell'oblio però è per lei più rassicurante che continuare a vivere come un recipiente del maestro Xehanort. Sora le domanda quindi perché abbia accettato di diventare membro dell'Organizzazione. Lei gli risponde di averlo fatto solamente per seguire e prendersi cura di una persona, senza però specificare di chi si trattasse.

Descrizione nei Diari[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Hearts: Chain of Memories[modifica | modifica sorgente]

  • Saga di Sora

Membro del gruppo che tiene sotto controllo il Castello dell'Oblio.
Larxene è spietata e desidera unicamente fare del male agli altri.
Si fa beffe di tutti e non si fida di nessuno, ma è in buoni rapporti con Axel.

  • Saga di Riku

Dodicesima nella gerarchia dell'Organizzazione.
Larxene, con Marluxia, escogitò il complotto per assumere il controllo dell'intera Organizzazione, e cercò di coinvolgere anche Axel.
Ma il suo carattere irritante e spietato si rivelò un'arma a doppio taglio, poiché causò la reazione di Sora, che la sconfisse.

Kingdom Hearts 358/2 Days HD[modifica | modifica sorgente]

Un membro dell'Organizzazione XIII.
Una ragazza presuntuosa e irritante, si prendeva sempre gioco di tutti. Si trovava in missione al Castello dell'Oblio quando un misterioso assalitore l'ha eliminata.

Kingdom Hearts II[modifica | modifica sorgente]

Ex numero XII dell'Organizzazione XIII. È stata eliminata.
Larxene cospirava con Marluxia per destabilizzare l'Organizzazione.
Larxene era crudele e adorava umiliare il prossimo, ma la sua fine è arrivata, proprio quando la sua cattiveria le si è rivoltata contro.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

Larxene-Xehanort
Un membro della vera Organizzazione XIII.
Nonostante in passato sia stata distrutta da Sora, è tornata per vigilare sui nuovi sette cuori: l'Organizzazione potrebbe averne bisogno se i suoi piani non andassero come previsto.

Mondi[modifica | modifica sorgente]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Larxene[modifica | modifica sorgente]

Larxene come gli altri membri indossa un soprabito nero, guanti neri e pantaloni neri, ma i suoi stivali neri hanno il tacco alto. È giovane, magra e alta, con occhi verdeblu e capelli biondi con due ciuffi tirati verso l'indietro.

Larxene-Xehanort[modifica | modifica sorgente]

Larxene quando viene "Xehanortizzata" rimane pressoché identica, eccezion fatta per gli occhi che hanno l'iride gialla.

Personalità[modifica | modifica sorgente]

Quote rosso1.png So che ti farà male saperlo, ma penso di poterlo sopportare. Quote rosso2.png

~ Larxene a Sora (KH CoM)

Come tutti i membri della prima Organizzazione, Larxene viveva nella convinzione di non avere un cuore, tantomeno la capacità di provare emozioni o anche solo esistere. In verità Larxene aveva da tempo sviluppato un cuore, e le emozioni che provava e il modo in cui lei si comportava erano autentici.[3]

Larxene si diverte a tormentare gli altri, come fa con Naminé.

Larxene era una ragazza crudele e sadica, che trovava divertente ferire e deridere chiunque avesse intorno,[4] spesso con insulti gratuiti e approfittando dei cedimenti altrui, con un fare "giocoso" e provocatorio.[5][6] Rigioiva nel ricattare e nel manipolare, e non mostrava pietà neppure verso chi la implorava o non aveva mezzi per difendersi.[7] Era inoltre irascibile, e quando perdeva la pazienza, lasciava perdere il suo lato giocoso in favore di uno molto più aggressivo.[8] Questo, unito al suo lato sadico, hanno fatto guadagnare alla Nessuno il titolo di Ninfa Selvaggia.

Nonostante il suo atteggiamento, andava d'accordo con Axel[4] e Marluxia, sentendo per qualche motivo un'interesse per l'uomo dai capelli rosa, motivo per cui l'ha seguito nella sua sovversione all'Organizzazione,[2] e per cui ha accettato di entrare nella nuova.[2] Anche la sua arroganza è venuta meno quando Sora l'ha cancellata la prima volta, con lei che è andata nel panico nei suoi ultimi momenti,[9] mentre la seconda volta l'ha accettato e ha persino rivolto a Sora un sorriso sincero, cosa che non aveva mai fatto per nessuno prima.[10]

Nel profondo, Larxene covava un odio profondo verso tutto e tutti,[11] motivo del comportamento che riserva verso gli altri. Ciò che odiava di più in assoluto era perdere, essere ingannata e restare all'oscuro delle cose.[11] Inoltre, credeva che avere un cuore fosse doloroso[1] e che amare portasse solo a soffrire, e per questo avrebbe preferito una vita senza, piuttosto che tenere a qualcosa solo per perderla.[11]

Armi (Tipi di Coltelli)[modifica | modifica sorgente]

Strategia[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Hearts: Chain of Memories[modifica | modifica sorgente]

Prima battaglia[modifica | modifica sorgente]

Durante la prima battaglia conviene avere un alto livello di HP e CP, in modo da potersi creare un Deck abbastanza potente con alcune carte curative. Appena iniziata la battaglia conviene attaccarla fisicamente, con magie e alcuni trucchi, in questo modo le si potrà togliere gia due barre. Larxene usa carte di livello basso, ma azinché un solo attacco essa sferrerà una combo completa. In caso di guai usare Energia o Paperino (sperando che usi Energia), ma è estremamente rischioso, infatti Paperino può usare Thunder che può curare Larxene. Alcuni attacchi di Larxene comprendono di lanciare i suoi coltelli o usare Thundaga, ma entrambi sono facilmente schivabili con Destrezza o un ferma carte. Può usare anche il trucco del Volt Fulmineo che può attirare Sora e stordirlo rendendolo vulnerabile agli attacchi. Inoltre una volta debole lei inizierà anche a bombardare Sora di Thunder. E' consigliabile avere anche le carte del Baubau e di Jafar-Genio.

Seconda battaglia[modifica | modifica sorgente]

La battaglia sarà molto più dura e Larxene avrà moltissimi nuovi attacchi, tuttavia, Paperino e Pippo torneranno in squadra. Conviene usare senza pensarci due volte i trucchi e avere le carte Jafar-Genio, Uncino, Malefica-Drago e il Baubau. Molti dei suoi attacchi saranno gli stessi della battaglia precedente, ma ora ha anche un nuovo trucco: Attacco Transfert che permette a Larxen di teletrasportarsi talmente rapidamente da attaccare Sora a raffica infliggendogli danni estremamente gravi se non addirittura fatali. Se si sopravive a tale attacco usare immediatamente Energiga.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

Prima battaglia[modifica | modifica sorgente]

In questa battaglia si avrà come compagno Re Topolino, il quale sarà più forte rispetto a quando lo si ha avuto come alleato a inizio gioco. Oltre ad usare magie di luce e attacchi offensivi, lui usa anche magie curative in caso Sora dovesse trovarsi nei guai. Qui si affrontano Luxord, Marluxia e Luxord insieme.

Luxord
Fra i tre Luxord risulta essere il più facile di tutti, limitandosi semplicemente a teletrasportarsi per il campo di battaglie con le sue carte, e attaccando Sora solamente circondandolo con qualche carta che poi gli andranno addosso tutte insieme da direzioni differenti, l'attacco è facilmente evitabile semplicemente con una schivata.

Marluxia
Marluxia è parecchio aggressivo e fa affidamento sopratutto ad attacchi fisici, e sarà capace di teletrasportarsi per il campo sia per schivare i colpi che per attaccare a sorpresa. Il primo consiste nel lanciare la sua falce che roteerà contro Sora in linea retta per poi tornare indietro da Marluxia come boomerang, quindi bisogna stare attenti sia a quando viene lanciata che a quando torna indietro, dato che una normale parata (a meno che non sia ha la Fusione Blitz con Nano Ingranaggio) proteggerà Sora solo davanti, ma non dietro. Altro attacco consiste in una lunghissima combo con la falce, questa combo inizierà dopo che Marluxia ha creato una pozza oscura attorno a sé, la quale attirerà Sora, perciò cercare di evitarla è sconsigliato, ed è bene invece pararsi, nella speranza che Larxene non usi Thunder nel mentre o che Luxord non lanci delle carte.

Larxene
Larxene è più veloce di Marluxia e Luxord, e userà il teletrasporto molto più spesso, sia per fuggire ai colpi che per attaccare, e sebbene abbia armi a corto raggio, lei usa molto le magie e può raggiungere Sora con una velocità assurda. Uno dei suoi attacchi consiste in un salto per poi schiantarsi a terra e scatenare una tempesta di fulmini nella zona circostante, capace di causare grossi danni. Questo attacco conviene evitarlo cercando di starle lontani. Altro suo attacco consiste in un'altro salto che però lei rimarrà brevemente in aria per poi lanciare i suoi coltelli e generando una scarica elettrica fra essi e lei, che arrecheranno danni al contatto, l'attacco è facilmente evitabile con una schivata. Quando Larxene sarà vicina a Sora attaccherà con una rapida combo da due colpi, il primo è un attacco in avanti, il secondo un'artigliata verso l'alto che può scaraventare in aria Sora lasciandolo scoperto ai colpi degli altri due boss.

E' indifferente su chi si vorrà danneggiare per primi, dato che la lotta terminerà dopo che uno o più boss ottengono un tot di danni o dopo un certo periodo di tempo. Per chi vuole completare rapidamente la prossima lotta, conviene concentrarsi su Luxord, per chi invece vuole rendere più facili le lotte successive, conviene allora concentrarsi su Larxene (o Marluxia se preferite).

Seconda battaglia[modifica | modifica sorgente]

Ora non si avrà più Topolino come compagno e sebbene Marluxia e Larxene combatteranno come prima, Luxord cambierà totalmente modo di combattere, inoltre, proteggerà Marluxia e Larxene che diventeranno carte ogni volta che si proverà a colpirli, risultando impossibili da danneggiare in qualsiasi modo. Luxord ora sarà nascosto in una delle varie carte che circondano il campo, e anche Marluxia e Larxene possono nascondersi in queste carte. Per scoprire la posizione di Luxord è consigliabile osservare quale delle varie carte si muove oppure sfruttare la telecamera per vedere se vi è Luxord disegnato su una di esse. Se si colpirà la carta con Marluxia o Larxene, essi vi colpiranno, se invece si colpirà Luxord esso sarà scoperto agli attacchi, e reagirà raramente. Fortunatamente Luxord ha solo 3 barre PS (anche di meno se danneggiato nella battaglia precedente), perciò lo scontro si rivelerà essere molto rapido e alquanto semplice.

Terza battaglia[modifica | modifica sorgente]

Ora lo scontro sarà uguale al primo, ma con due differenze. Luxord non ci sarà più e ora Marluxia e Larxene potranno usare il loro attacco finale, che useranno sempre insieme.
Quando useranno il loro attacco finale, sia Marluxia che Larxene inizieranno a brillare. Marluxia rimarrà sospeso a mezz'aria mentre la sua falce roteerà per tutto il campo seguendo Sora, Larxene d'altro canto ingrandirà i suoi coltelli, ed inizierà a scattare per il terreno lasciando dietro di sé una scia elettrica. Alla fine dei loro attacchi, Marluxia farà diventare il terreno nero, per poi creare un'enorme onda d'urto, mentre Larxene scatenerà una tempesta elettrica sul terreno simile ad un Thundaza. Sebbene siano vulnerabili durante il loro attacco finale, non conviene colpirli, dato che potrebbero sfruttare il momento per colpirvi e arrecarvi grossi danni, perciò è consigliabile solo schivare fino alla fine del loro attacco finale.
I due boss avranno mantenuto i danni ricevuti in precedenza, inoltre conviene concentrarsi sull'eliminare prima Larxene, essendo quella più rapida e che fa uso di attacchi a distanza più comunemente, oppure se si vuole seguire l'ordine canon. Ma volendo è anche possibile eliminare per primo Marluxia.

Quarta battaglia[modifica | modifica sorgente]

La lotta è praticamente identica a quella originale, solo che probabilmente Sora sarà di livello più alto e con abilità ed equipaggiamento migliore. Inoltre, ora può usare l'attacco cooperativo con Topolino, con cui lui e Sora potranno creare innumerevoli sfere di luce nei dintorni. La lotta terminerà dopo aver inferito abbastanza danni a Luxord, Marluxia e/o Larxene.

Quinta battaglia[modifica | modifica sorgente]

Questa battaglia è identica all'originale, ma con Sora più forte (probabilmente). Marluxia e Larxene saranno impossibili da danneggiare. Quindi è necessario trovare Luxord dietro a delle carte. Cosa possibile o osservando quale carta si muove, o semplicemente sfruttando la telecamera. Bisognerà dunque trovare e danneggiare Luxord fino a sconfiggerlo.

Sesta battaglia[modifica | modifica sorgente]

Sconfitto Luxord, Topolino tornerà come compagno. Proprio come la lotta originale. Il resto da fare è uguale ad essa. Marluxia e Larxene manterranno i danni ricevuti in precedenza, ma è consigliabile eliminare prima Larxene per seguire l'ordine canon.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Video[modifica | modifica sorgente]

Prima battaglia contro Larxen - Kingdom Hearts: Chain of Memories Seconda battaglia contro Larxene - Kingdom Hearts: Chain of Memories
Kingdom_Hearts_Chain_of_Memories_Larxene_Battle Kingdom_Hearts_Chain_Of_Memories_-_Larxene_II
Prima battaglia contro Larxene - Kingdom Hearts Re:Chain of Memories Seconda battaglia contro Larxene - Kingdom Hearts Re:Chain of Memories
KHreCoM_English_First_Larxene_Battle KH_Re_COM_(English)-_Larxene_Battle_2

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nelle versioni europee di molti giochi Larxene è stata chiamata erroneamente Larxen. Quando è stata mostrata il suo Qualcuno in Kingdom Hearts Union χ, venne scoperto che il nome europeo era un errore, dal momento che non poteva coincidere con il nome del suo Qualcuno senza storpiarlo.
  • Nel manga di Chain of Memories, Larxene è stata vista leggere un libro del sadico scrittore francese Marchese De Sade, in linea con la perfidia della ragazza.
  • Larxene è il primo personaggio femminile giocabile nella serie, con la sua apparizione nella modalità missione in Kingdom Hearts 358/2 Days.
  • Se non si considera Xion (che i Nessuno non consideravano neanche facente parte dell'Organizzazione), Larxene è l'unico membro femminile in entrambe le Organizzazioni XIII.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. 1,0 1,1 1,2 Kingdom Hearts Short Stories Vol. 2: Axel-Seven Days - viene raccontato il reclutamento di Larxene e il primo incontro tra lei e Marluxia.
  2. 2,0 2,1 2,2 KH3 Ultimania Scenario Mysteries - Nomura spiega che, con la frase "volevo solo seguire lui" detta da Larxene in punto di morte, intendeva Marluxia (in inglese e italiano la frase è mal tradotta). Dice inoltre che, avesse le sue vecchie memorie o no, Larxene era interessa a lui per qualche ragione, e per questo si era unita al suo tradimento.
  3. Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance - XemnasXigbar rivelano a Sora l'inganno tramato alle spalle degli altri membri, compresa Larxene.
  4. 4,0 4,1 Grillario di Kingdom Hearts: Chain of Memories, pag. di Larxene - viene riassunto il carattere della ragazza.
  5. Kingdom Hearts III - Larxene: «Cosa?! Tu non sei astuto!» / Demyx: «[...] Non devo essere astuto.» / Larxene: «O capace o simpatico o attraente. Una scodella sarebbe un contenitore più adatto [di te]!»
  6. Kingdom Hearts: Chain of Memories - Larxene: «Ma certo! Oh, ora capisco! Non ci sarei mai arrivata. Chiedo venia, Vexen.» / Vexen: «Silenzio!» / Larxene: «Che risposta prevedibile.»
  7. Kingdom Hearts: Chain of Memories - Larxene tormenta di continuo Naminé, tenuta prigioniera e ricattata per il loro piano. Quando la Copia di Riku la attacca per non farsi riscrivere la memoria, Larxene lo fulmina e lo schernisce, portandolo da Naminé nonostante le sue suplliche.
  8. Kingdom Hearts 358/2 Days, giorno 15 - Larxene è incaricata di insegnare la magia a Roxas, ma perde rapidamente la pazienza sentendosi alla stregua di una babysitter.
  9. Kingdom Hearts: Chain of Memories - mentre svanisce, Larxene si dispera e urla di non voler scomparire.
  10. Kingdom Hearts III - Sora sconfigge Luxord, Marluxia e Larxene con l'aiuto del Re, e la Ninfa Selvaggia mostra sorride davvero per la prima volta.
  11. 11,0 11,1 11,2 KH3 Ultimania Series Character FilesStoria di Larxene: Alza la testa! Ragazza! - Larxene descrive tutti i tipi di persona che odia (gli altri membri), concludendo che non c'è nulla che non odi. Continua dicendo la sua sul cuore, sull'amare e su ciò che odia di più.

Vedi anche[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.