Etichetta: Editor sorgente 2017
 
Riga 261: Riga 261:
 
Astrofennec.png|'''[[Astrofennec]]'''<br>([[Kingdom Hearts Union X|Union X]])
 
Astrofennec.png|'''[[Astrofennec]]'''<br>([[Kingdom Hearts Union X|Union X]])
 
Astrowooper.png|'''[[Astrowooper]]'''<br>([[Kingdom Hearts Union X|Union X]])
 
Astrowooper.png|'''[[Astrowooper]]'''<br>([[Kingdom Hearts Union X|Union X]])
  +
Astrotigre.png|'''[[Astrotigre]]'''<br>([[Kingdom Hearts Union X|Union X]])
 
</gallery>
 
</gallery>
   

Versione attuale delle 12:56, 31 lug 2020

Il Cimitero dei Keyblade
Cimitero dei Keyblade KH3.png
Origine Kingdom Hearts II Final Mix+
Sovrano Maestro Xehanort (ex)
Abitanti Nesciens (ex)

Umani (ex?)
Armature viventi (ex)

Regno Di Mezzo
Introdotto in Kingdom Hearts II Final Mix+
Appare Kingdom Hearts X Back Cover

Kingdom Hearts X
Kingdom Hearts Birth by Sleep
Kingdom Hearts II Final Mix+
Kingdom Hearts 0.2 Birth by Sleep -A fragmentary passage-
Kingdom Hearts III
Kingdom Hearts Melody of Memory

Il Cimitero dei Keyblade è un‘antico mondo dove avvenne la Guerra dei Keyblade, e per un po di tempo probabilmente è stato il mondo natale dei Nesciens.

Ambiente[modifica | modifica sorgente]

Questo mondo è un´enorme landa desolata piena di rocce enormi e di spaccature per via della Guerra dei Keyblade. Ci sono molti Keyblade inoltre in questo luogo i Nesciens appaiono dentro tornadi di oscurità dove possono essere giganti, velocissimi o lentissimi, se il giocatore si trasforma in Nesciens con le illusioni (KH BBS FM) anche lui avrà questi effetti.
Questo mondo è stato creato da Nomura ispirandosi al Gran Canyon.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Hearts X Back Cover[modifica | modifica sorgente]

Un Maestro del Keyblade di nome Luxu, dopo aver ricevuto un Keyblade ed una Scatola Nera dal proprio Maestro, se ne andò dal suo mondo per recarsi al Cimitero dei Keyblade, sparendo agli occhi di tutti.

Kingdom Hearts X[modifica | modifica sorgente]

Un prescelto del Keyblade fece un sogno su questo mondo in cui due fazioni si sarebbero sfidate, esso/a si risvegliò appena apparve una luce.
Giorni più tardi il prescelto e tutti quelli che non facevano parte dei Denti di Leone si recarono al Cimitero dei Keyblade dove la guerra ebbe iniziò. Aced si presentò dinanzi al prescelto risultando disgustato dalla sua presenza in quanto indegno, solo allora i due inizieranno a combattere e quando Aced comprende che il prescelto è molto forte e può essere una minaccia per i suoi piani, tenta di ucciderlo, ma Ira interviene fermandolo.
In seguito il prescelto affrontò Invi, la quale voleva ucciderlo/a in modo da non farlo/a soffrire, ma il prescelto riesce a contrastarla e lei decide di lasciarlo vivere, Gula poi vede il prescelto in difficoltà, ma dopo che esso/a afferma di poter continuare, il Veggente lo/a affronta, venendo sconfitto, capendo dunque la sua forza, decide di lasciarlo/a in pace, poi Ira lo/a affrontò, ma anche lui vene contrastato, ma alla fine il prescelto sviene.
Quando il prescelto si risveglia quando la guerra è ormai terminata, fra gli innumerevoli Keyblade dei caduti, vede una luce in cielo ed assieme a lui/lei c'è Chirithy, presto arrivano anche Skuld ed Ephemer, il prescelto rimprovera il suo amico per non aver mantenuto la promessa, allora i due decidono di continuare insieme.
Più tardi Ephemer tornò al centro del campo di battaglia sapendo che altri quattro Signore del Keyblade sarebbero arrivati per prendere il posto di leader. Poco dopo, con sorpresa di Ephemer, arrivò anche Skuld, anche lei destinata a diventare uno dei leader, ed in seguito arrivò il terzo, il quale si presentò come Ventus. Poco dopo il suo arrivo, anche il quarto leader arrivò e si presentò come Brain, mancandone solo uno all'appello, Ephemer decide di rivelare loro quello che gli aveva detto Ava, ovvero che eccetto i cinque leader, tutti avrebbero dimenticato l'evento della guerra e che tale tragedia dovesse rimanere un segreto fra loro, capendo che ciò significasse mentire a tutti, alla fine i quattro, riluttanti accettano le condizioni, discorrendo Brain afferma che Skuld ed Ava si somigliano, e la ragazza gli dice che è la seconda persona a farglielo notare, mentre Ven, non avendo mai conosciuto bene Ava o altri, afferma di provare un po di gelosia nei confronti di questa loro amicizia, ma alla fine lo consolano dicendo che ormai anche lui era un loro amico.
I quattro attesero a lungo il quinto Veggente, e proprio mentre iniziarono a perdere la pazienza esso si fece vivo presentandosi con il nome di Lauriam.
in costruzione

Kingdom Hearts 0.2 Birth by Sleep -A fragmentary passage-[modifica | modifica sorgente]

In un momento non ben precisato, Luxu, con l'Occhio che Scruta e la Cassa in suo possesso, osserva l'inizio dello scontro tra il Maestro Xehanort contro Terra, Ventus e Aqua al Cimitero dei Keyblade e all'evocazione di Kingdom Hearts da parte dell'anziano Maestro del Keyblade. Probabilmente assistendo a quell'evento tramite le manifestazioni future create dal Libro delle Profezie.

Kingdom Hearts III (Xehanort apprendista)[modifica | modifica sorgente]

Secoli/millenni dopo la guerra del Keyblade, un giovane apprendista del Keyblade di nome Xehanort, fece la conoscenza di un misterioso individuo incappucciato poco tempo prima che Xehanort facesse il suo esame. L'uomo regalò al giovane un soprabito nero per proteggerlo dall'oscurità e gli disse di viaggiare per i mondi.
Quando Xehanort fece ritorno, si dimostrò sorpreso per l'efficacia del soprabito ed ammette di aver scoperto che gli abitanti dei vari mondi conducono una vita oscura, fingendosi di essere buoni e giustificando le loro azioni, e dicendo che meriterebbero di essere conquistati dall'oscurità. Disgustato dalla rivelazione prese la decisione di abbracciare l'oscurità come male necessario per poter riportare l'ordine, ritenendo che nessun altro potesse farlo, nonostante l'uomo gli chiese se non avrebbe preferito invece rimanere ad osservare. Xehanort dice che aspetterà che l'esame faccia chiarezza, essendo ormai prossimo, ma l'uomo gli consiglia di non lasciare che questo determini il suo futuro, ed il giovane ammette di avere una sensazione di sapere cosa deve fare e sente di aver già indossato il soprabito, ma l'uomo gli dice che se ne libererà presto dato che se è davvero chi dice di essere, presto avrà talmente tanto potere sull'oscurità da non averne bisogno per proteggersi, mentre lui si definisce un "fifone" per poterselo togliere.
Incuriosito, Xehanort domanda all'uomo chi fosse realmente, ma esso risponde in modo vago dicendogli solo di credere in ciò che vede e non in ciò che sente, per poi rivelargli (su insistenza) il suo vero nome ed il fatto di essere uno dei Maestri Perduti, lasciando Xehanort sorpreso, poi l'uomo se ne va dicendogli "Possa il tuo cuore essere la tua chiave guida".

Kingdom Hearts Birth by Sleep[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente questo mondo era usato dal Maestro Xehanort per addestrare Ven, ma quando scoprì che non era adatto per i suoi scopi creo Vanitas usando la parte oscura del suo cuore.
Ventus é il primo dei tre apprendisti che arriva in questo misterioso mondo seguendo il Ragazzo con la Maschera. Appena arrivato i due si affrontano, ma poco dopo Topolino giunge in aiuto di Ven e insieme sconfiggono Vanitas che se ne và, poi Topolino parte con il Frammento di Stella assieme a Ven arrivando al Giardino Radioso.
Terra visita questo mondo in seguito dove il Maestro Xehanort lo chiama e ingannando Terra gli dice che accidentalmente creo il Ragazzo con la Maschera: Vanitas e che lui é il Nesciens di Ven e che lui crea gli altri Nesciens, poi gli dice di andare a Radiant Garden e cosi Terra parte.
Vanitas poi rapisce Topolino e lo porta al Cimitero dei Keyblade attendendo che Ven arrivasse a salvarlo, quando arriva il Maestro Xehanort gli fá ricordare il suo passato e poi dicendogli che il Maestro Eraqus lo voleva prigioniero lo teletrasporta alla Terra di Partenza, solo allora arriva Terra e il Maestro Xehanort mentendo gli dice che riveló il suo segreto a Ven e che voleva uccidere Eraqus, cosi Terra si reca alla Terra di Partenza.
In seguito Terra, Aqua e Ventus vanno al Cimitero dei Keyblade e liberano Flora Fluttuante che riescono a battere, ma uno alla volta e ad assorbire i suoi poteri, ma solo Aqua riesce a distruggerlo. Poi affrontano i Pensieri di Vanitas separatamente e alla fine Aqua lo distrugge.
Quando poi tornarono i tre incontrarono il Maestro Xehanort e Vanitas e iniziarono un tremendo scontro, ma Ven venne congelato e cosi Terra si ritrovò ad affrontare il Maestro Xehanort e Vanitas che riesce a battere, mentre Aqua affrontò Braig che dopo averlo sconfitto scappa. Ma subito dopo Vanitas appena sconfitto da Terra scende e la colpisce facendole perdere i sensi, ma Ventus si libera e affronta Vanitas, mentre Terra affrontava il Maestro Xehanort da solo, ma Ven vince. In quel momento Vanitas rivelando il suo volto assorbe alcuni Nesciens tra cui Triarmatura e assieme a Ven vanno al Tuffo nel Cuore. Subito dopo i due si fondono e cosi creano l'X-Blade subito dopo che Terra sconfisse il Maestro Xehanort che allora si fonde con Terra dando vita a Xehanort, tuttavia l´armatura di Terra prese vita formando Volontà Residua e affrontò Xehanort, durante la battaglia Topolino arrivato da poco risveglia Aqua che scoprono che Vanitas si era fuso con Ven e lo affrontano, ma Terra e Aqua vincono, l'X-Blade e Vanitas vengono distrutti e Aqua, Ven e Topolino andarono alla Torre Misteriosa, mentre Pensieri Ossessivi rimase nel Cimitero dei Keyblade.

Kingdom Hearts II Final Mix+[modifica | modifica sorgente]

11 anni dopo Volontà Residua apre un passaggio per il Cimitero dei Keyblade nel Castello Disney, cosi Sora, Paperino e Pippo lo attraversano e incontrano Pensieri Ossessivi che affrontano e sconfiggono dopo una cruenta battaglia e tornano poi al Castello Disney.

Kingdom Hearts III[modifica | modifica sorgente]

Circa un anno dopo la distruzione della prima Organizzazione XIII ed in seguito ad aver fallito nel rendere Sora un membro della nuova, il Maestro Xehanort, redivivo, convocò tutti i membri possibili al Cimitero dei Keyblade, ricordandosi dell'incontro che ebbe in gioventù con il "Maestro Perduto".
Dei vari membri, solo il Maestro Xehanort, Xigbar e Saix si ritrovarono lì, in quanto gran parte degli altri membri avevano fatto ritorno alla loro epoca d'origine .
Saix dunque espose rapidamente tutti i membri attuali dell'Organizzazione XIII oltre a loro tre:

  • Marluxia e Larxene erano nel presente, ma impegnati alla ricerca delle nuove Principesse del Cuore per poter essere presenti.
  • Luxord pure era nel presente, ma impegnato a cercare una cassa nera su ordine di Xigbar, il quale si giustifica dicendo che sarebbe stata utile a loro a lungo termine.
  • I cuori di Ansem, Xemnas, Copia di Riku, Vanitas e Giovane Xehanort avevano fatto ritorno alla loro epoca originaria e ciascun di loro sono alla ricerca di un Guardiano della Luce.

Xigbar allora iniziò a contare ciascuno dei membri menzionati, e a ricordare che lui e gli altri membri della prima Organizzazione tornati anche nella nuova sono stati ritrasformati in Nessuno poco dopo essere tornati umani, contandone però solo undici.
Xehanort a quel punto spiega loro che aveva impiantato un frammento del suo cuore ai vari membri, eccetto Ansem e Xemnas, e che alla morte del loro alter'ego del presente, lui tornò completo assieme al corpo con il quale i due si erano originati, quello di Terra, ma con il cuore del giovane ancora disperso, Xehanort confermò di aver usato il cuore di un suo alter'ego passato per prenderne possesso, rendendo dunque i membri totali dodici.
A quel punto i tre iniziarono a discutere su chi usare come ultimo membro. Saix espose il Progetto Replica di Vexen, dove il Nessuno creò un totale di dodici repliche, le prime dodici erano repliche incomplete e a mala pena umane, poi creò un prototipo che in seguito divenne Copia di Riku e poi No. i, Xion, mentre cinque delle repliche rimanenti divennero i corpi dei membri provenienti dal passato (eccetto Terra-Xehanort), lasciando solo una replica ancora inutilizzata.
Nonostante l'Organizzazione avesse Vexen e Demyx come riserve, il piano è avere come ultimo membro qualcuno che sia almeno legato a Sora, spiegando a quel punto che Xion, nonostante fosse scomparsa dalla loro memoria, rimase negli appunti di Vexen, permettendo ai membri di sapere della sua esistenza e che ella è estremamente legata ai ricordi di Sora, rivelandosi perfetta per i loro scopi. Così mentre presto il Giovane Xehanort si sarebbe occupato di recuperare tutti i membri dal passato e mettere i loro cuori (e anime) nelle copie, Saix avrebbe recuperato Vexen per ricreare Xion.

Un po di tempo dopo, Vexen e Saix parlarono al Cimitero dei Keyblade, dove Saix gli chiese perché avesse rinunciato alla propria umanità, Vexen disse che non gli importava l'umanità, e che dopo la morte per mano di Axel ora sapeva su chi non dovesse fidarsi, poi afferma di voler solo continuare le proprie ricerche sulle repliche, che ora non avrebbero solo "replicato", ma avrebbero sostituto, riuscendo ad essere tali e quali agli umani una volta ottenuto un cuore. Saix dunque gli rivela che lo hanno accolto solo perché esso era in grado di dare all'Organizzazione l'ultimo membro che gli serviva.

Larxene, dopo aver compiuto la sua missione ad Arendelle, fece ritorno al Cimitero dei Keyblade per incontrarsi con Marluxia, il quale viene a sapere solo allora che è diventata membro della nuova Organizzazione XIII, chiedendole anche il perché e la ragazza suggerisce di tradire anche la nuova Organizzazione, ma nel posto vi era anche Demyx il quale dice loro che avevano già fallito quando Xemnas era al comando, e farlo ora sarebbe stato stupido. La sua presenza sorpresa Larxene, e chiese a lui perché non fosse andato in nessun mondo, Demyx dunque spiegò che fu messo "in panchina", dato che Xehanort aveva intenzione di usare una replica come tredicesimo membro, Marluxia dunque rivela a Larxene che Saix ha fatto rientrare Vexen nell'Organizzazione, e che le sue prossime repliche saranno umane sotto ogni punto di vista. Larxene a quel punto capisce che ancora non hanno il tredicesimo membro, nonostante avesse detto a Sora che erano pronti. Xemnas a quel punto si presenta, dicendo loro che così i Guardiani sarebbero stati presi dal panico. Larxene a quel punto chiese perché avessero ripreso Demyx, Xemnas spiegò che i primi 6 membri erano gli apprendisti originari di Ansem il Saggio, mentre Saix ed Axel furono presi perché furono gli apprendisti reclutati dopo e Roxas in quanto capace di usare il Keyblade, in quel momento arrivò anche Luxord, il quale stava origliando, quest'ultimo rivela che il suo compito era trovare una scatola nera menzionata da Xigbar. A quel punto Xemnas rivela loro che Demyx, Luxord, Marluxia e Larxene furono scelti in quanto Nessuno di antichi signori del Keyblade.

Il giorno della guerra, tutti i guardiani della luce si diressero al Cimitero dei Keyblade attraversando un enorme fortezza spaziale di Xehanort e sconfiggendo gli Heartless di guardia posizionati all'uscita della fortezza e sull'orbita del mondo. Il primo fu Piramide Colossale non appena uscirono dalla fortezza, in seguito Guerriero Supremo di guardia sul lato della fortezza, poi Squalo Scarlatto sull'altro lato, altri nemici inferiore e poi Macchina Omega che comparve sconfitti gli altri nemici.
Dopo aver sventato una minaccia nello spazio, Sora, Paperino, Pippo, Riku, Topolino, Kairi, Aqua, Ventus e Lea arrivano alla fine al Cimitero dei Keyblade a combattere contro l'Organizzazione XIII e subito Maestro Xehanort, Ansem, Xemnas, Giovane Xehanort e Vanitas appaiono dicendo che sanno veramente poco della guerra del Keyblade e scatenandone un'altra potranno scoprire cosa accadrà dopo la Guerra, ma prima è necessario offuscare la loro luce, quindi scagliano contro di essi un esercito di Heartless, Nessuno e Nesciens. Una volta sconfitti tutti i nemici i nove proseguono e incontrano Terra , ma Aqua capisce che lui è in realtà Terra-Xehanort, che dichiara di voler strappare i loro cuori poiché sono sufficienti per forgiare il X-Blade, poi inizia ad attaccare gli eroi armato con l'Occhio che Scruta ferendo gravemente Ventus (momento in cui il Sora del futuro si connette al suo cuore e riesce a sconfiggere Inferno Nero X) e Lea fino a che Paperino non usa la magia Zettavampalia, che crea un enorme raggio spazzando via l'avversario ma prosciugando tutte le sue energie, in quel momento appare Marea Demoniaca che si unisce ad altri Shadow formando un tornado, e scatenando un terrore senza eguali ad Aqua , poco dopo l'Heartless distrugge quasi tutti gli eroi.

Sora riuscì a sopravvivere grazie a Kairi, e riuscì a salvare il cuore di tutti i suoi compagni caduti creando una singolarità che sovrascrisse gli eventi della loro morte, ritrovandosi a poco prima di quell'evento. Il gruppo incontrò nuovamente Terra-Xehanort e tutto accadde come prima, finché l'attacco di Terra-Xehanort non fu intercettato da Volontà Residua, che però il nemico non riconobbe, probabilmente perché il cuore che ha preso possesso di Terra è preso da un epoca precedente all'effettiva possessione di Terra. A quel punto l'armatura posseduta ed il corpo posseduto di Terra iniziarono a combattere ferocemente, mentre centinaia di Heartless, Nessuno e Nesciens arrivarono ad accerchiare i Guardiani, inclusa Marea Demoniaca, e mentre Riku, Topolino, Ven, Kairi, Aqua e Lea si occuparono dei nemici minori, Sora, Paperino e Pippo presero ad affrontare la Marea Demoniaca. Sora ebbe inizialmente la meglio, ma l'Heartless sconfitto iniziò a divorare gli Heartless circostanti per formare un corpo enorme e prendere le sembianze di un mastodontico tornado. Sora si avventò contro il nemico e in quel momento ebbe la visione di un misterioso ragazzo dai capelli argentati che gli sorrise, domandandogli se servisse aiuto. In quel momento, quasi come un miracolo, migliaia di Keyblade volarono attorno a Sora, animati dalle anime degli antichi guerrieri che morirono in quel mondo, e Sora cavalcò gli innumerevoli Keyblade entrando dentro il corpo della Marea Demoniaca, mentre i Keyblade continuarono a proteggerlo, e grazie a questa misteriosa forza, Sora riuscì a raggiungere a distruggere il nucleo dell'Heartless, mentre i Keyblade tornarono al loro posto in un bagliore di luce con lo stupore di tutti.
Nel frattempo, durante lo scontro tra Volontà Residua e Terra-Xehanort, dall'armatura emerse il Sora proveniente dal futuro, che riuscì a materializzarsi per motivi ignoti e per salvare l'armatura vivente, Sora rivela di poter viaggiare nel tempo, per poi essere preso alle spalle da La Figura Oscura che permise a Terra-Xehanort di finirlo, ma Volontà Residua si mette in mezzo, facendosi distruggere l'elmo-testa. Con il nemico sconfitto, Terra-Xehanort ricorda a Sora del sacrificio che dovrà compiere per poi affrontare assieme a La Figura Oscura il ragazzo, ma è Sora ad uscirne vincitore, tuttavia viene comunque intrappolato dall'Heartless sotto gli ordini del suo nemico, in modo che Terra-Xehanort potesse far sprofondare il proprio nemico nell'oscurità.

Una volta che il Sora del presente ebbe sconfitto Marea Demoniaca, appaiono Xigbar e Riku Oscuro, quest'ultimo resuscita Marea Demoniaca che si divise in varie Torri Demoniache, ed evocò anche centinaia di altri Heartless, Nessuno e Nesciens, ma all'improvviso appare Yen Sid che con i suoi poteri blocca i nemici permettendo agli eroi di proseguire, mentre Paperino e Pippo restano ad aiutarlo.
I sette guardiani della luce raggiungono quindi le tredici oscurità e quindi inizia la battaglia non appena il Maestro Xehanort crea un enorme labirinto di pietra per dividere i due gruppi.
Riku si confronta contro Riku Oscuro, Xigbar ed Ansem, Topolino contro Luxord, Marluxia, Larxene e Xemnas, Ventus ed Aqua contro Vanitas e Terra-Xehanort (quest'ultimo aiutato dal Guardiano di Xehanort) e Kairi e Lea contro Saix ed il misterioso tredicesimo membro, ancora incappucciato, nel frattempo vari pericolosi portali iniziarono ad aprirsi in vari mondi, uno dei quali davanti a Sora, che lo portò al Mondo Oscuro dove si dovette confrontare contro svariati Heartless purosangue, riuscendo ad averne la meglio.


Sora raggiunge Riku per dargli una mano, e cercano di sconfiggere Ansem, che però non appena si ritrova in difficoltà lascia il campo di battaglia rilasciando una sinistra energia oscura sulle mura circostanti per bloccarli nella zona, mentre Riku fallisce nel fermarlo a causa di Riku Oscuro, perciò i due ragazzi continuano ad affrontare Riku Oscuro e Xigbar, la controparte di Riku viene finalmente sconfitta, e scoprono che non era Riku del passato di quando era influenzato da Ansem, ma una replica di corpo e di cuore, che viene privata di quest'ultimo rendendo il corpo una replica neutrale. A quel punto i due si mettono contro Xigbar, sconfiggendolo, il Nessuno sconfitto quindi afferma che le sorti dello scontro sarebbero state diverse se avesse avuto un Keyblade, rivelando che Xehanort gli promise il suo alla fine della guerra, perciò il cecchino si teletrasportò sopra le mura del labirinto per suicidarsi gettandosi giù da un dirupo. Con lo scontro terminato, Riku spiegò a Sora che il corpo di Riku Oscuro ora poteva essere usato per salvare Naminé, e i due si separano. Sora per aiutare gli altri e Riku per dare la caccia ad Ansem. Ma con stupore vede arrivare Demyx, il quale gli dimostra di essere un alleato mostrandogli il proprio Gummifono e spiegandogli che era venuto per trovare una replica in modo che Ienzo potesse usarla. Allora Riku gli cede la replica usata in precedenza per il corpo di Riku Oscuro, dicendogli di stare attento per via dei ricordi contenenti in essa.

Sora raggiunge Topolino, ma non appena Xemnas lo vede arrivare, blocca i due signori del Keyblade in un'arena grazie ai suoi poteri, mentre Luxord, Marluxia e Larxene si occuparono di loro, avendo però delle difficoltà, motivo per cui Xemnas potenzia Luxord per poi sparire, permettendo al giocatore di intrappolarli in un muro di carte ed imprigionare Topolino in una carta sfidando Sora di trovare il Nessuno stesso tra le carte, mentre Marluxia e Larxene lo attaccavano (e venivano protetti da Luxord). Sora riesce ad avere la meglio, a quel punto lo Sfidante del Destino soddisfatto della partita, regala un jolly a Sora, affermando che gli sarebbe tornato utile, mentre il ragazzo afferma che gli sarebbe piaciuto giocare con lui una volta tornato umano. A quel punto Larxene pure fu sconfitta, ed afflitta per essere stata distrutta da "un branco di perdenti" e apparentemente scocciata dal tornare umana, ma che lo avrebbe preferito rispetto a diventare uno dei recipienti di Xehanort, Sora allora le domandò perché aiutarlo, ma sparì dicendo che fosse un suo segreto. Marluxia fu l'ultimo dei tre ad essere sconfitto, ed in punto di morte riprese a sentire emozioni e a ricordare della sua precedente vita, ringraziando Sora di ciò. Con i tre Nessuno sconfitti, Topolino decide di andare a cercare Xemnas, mentre Sora si incammina per aiutare gli altri.

Nel frattempo Aqua e Ventus stavano lottando contro Vanitas e Terra-Xehanort, nonostante i due amici volessero liberare Terra, Ven dice anche che è ora che Vanitas torni da dove proviene, ma il Nesciens rivela di non essere nato dal momento in cui si è liberato da Ventus, ma che è sempre esistito ed è solo rimasto nascosto nel cuore di Ven, e durante la battaglia fra i quattro, Sora arriva in aiuto di Aqua e Ven, mentre Terra-Xehanort si fa aiutare da La Figura Oscura. Durante lo scontro, Vanitas fu il primo a cadere dei due, e la sua maschera si rompe dopo essere stato sconfitto, rivelando a Sora la sua enorme somiglianza con esso, sconvolgendolo. Vanitas spiega che dato il legame che lui, Sora e Ventus condividevano, non avrebbe motivo per avere un aspetto diverso, ma quando gli fu chiesto perché allora allearsi con l'oscurità e non stare dalla loro parte, il Nesciens rispose che esso era fatto di pura oscurità e che lui era la loro ombra e che quindi non potrebbe stare più vicino a loro di così, mentre il suo corpo si dissolse ed il suo cuore tornò alla sua epoca. Terra-Xehanort poi pure viene sconfitto, e sia Ven che Aqua provarono a far tornare Terra, invece loro due e Sora furono intrappolati da delle catene oscure creato dall'amico posseduto, affermando che erano le catene che li legavano, ed iniziò a torturare Ven ed Aqua, per poi farli precipitare da una grande altezza. Ven affermò di aver mantenuto la sua promessa, e quelle parole, mossero il Guardiano di Xehanort che corse in salvo ai due signori del Keyblade afferrandoli e spezzando le catene, liberando pure Sora, l'Heartless a quel punto si mise contro Terra-Xehanort e si strappò le bende che gli chiudevano la bocca, rivelando essere l'Heartless di Terra. Sora a quel punto usa il Keyblade per liberare il corpo di Terra dal cuore del Maestro Xehanort del passato che tornò alla sua epoca, così che Terra riuscì a tornare alla normalità e a ricongiungersi con gli amici . Anche con quello scontro risolto, Sora si mosse per aiutare chi rimaneva, dicendo al trio di rimanere a riposare dato che Xehanort non aspettava altro che un loro errore.

Nel mentre, Lea e Kairi si trovarono davanti Xemnas, Saix ed il 13° membro dell'Organizzazione, che spiegarono essere una creatura di cui nessuno aveva più ricordo che è stata ricreata da Vexen e che è diventata quel che è tramite gli esperimenti del Giovane Xehanort e che Lea aveva un conto in sospeso con questo membro. I membri dell'Organizzazione inoltre sottolinearono la disperazione dei guardiani per avere tra le loro fila una delle Principesse del Cuore, riferendosi a Kairi. Dopo una breve discussione, Lea, provò ad attaccare il nuovo membro, che si difese invocando una Catena Regale, Lea e Kairi notando che il Keyblade fosse uguale a quello di Sora, Lea pensò potesse essere Roxas, cosa poi smentita da Saix, e non appena il 13° membro sentì i nomi Roxas ed Axel più volte, si avventò contro Lea, ma venne bloccata da Kairi, che notò che il membro fosse una ragazza, così i presenti iniziarono a combattere, mentre Xemnas si ritirò.
Quando Sora arrivò da Kairi e Lea, mentre il tredicesimo membro, iniziò a copiare l'arma e le capacità di Saix, ma durante lo scontro perse i sensi, mentre Saix più potente che mai si avventò contro Lea dopo aver spazzato via Sora e Kairi. In quel momento anche Xemnas apparve pronto ad eliminarlo, affermando che un tempo il suo compito era quello di eliminare i traditori e che ora egli era diventato il più grande traditore di tutti, al punto da aver compromesso i loro piani innumerevoli volte, ma quando Lea provò a colpirlo, Xemnas riuscì ad inibire il suo Keyblade e ad indebolirlo con i suoi proiettili eterei, ma durante il colpo finale, fu fermato dal tredicesimo membro, il quale disse che Lea serviva vivo, Xemnas però contestò ciò affermando che solo il suo cuore serviva, non la sua anima, ma ricordando che un tempo lei e Lea erano amici, intima al tredicesimo membro di finirlo, così titubante le punta il Keyblade contro, ma viene fermata da Sora. La ragazza incappucciata inizia ad attaccarlo, ma quando Sora dice il suo nome: Xion (causando il ritorno dei ricordi legati a lei), essa si ferma, ricordando il passato della sua io originale. Ormai Xemnas capendo che la nuova Xion era diventa inutile la spazza via con un calcio e si prepara ad uccidere lei e Lea, ciò risveglia il cuore di Roxas che esce da Sora e lo fa arrivare al Cimitero dei Keyblade con un corpo con sgomento del Superiore, il quale chiede dove avesse trovato una replica da impossessarsi. Roxas afferma che alcuni dei membri dell'Organizzazione erano cuori del passato che si erano manifestati nel presente tramite le repliche e che lui si era impossessato di una replica in modo simile, perciò Xemnas capì che c'era lo zampino di Ienzo (ex Zexion) ed Ansem il Saggio, e dalle parole di Roxas, anche qualcun altro.
Adirato Xemnas rapisce Kairi e sparisce, mentre Sora, assieme a Roxas e Xion affrontano e sconfiggono Saix. Alla sconfitta dell'amico Lea si rattrista vedendo come Saix si era ridotto a causa di Xehanort, esso però disse che fece tutto quello per l'amica che cercavano, e che si sentiva come se Lea li avesse abbandonati, ma che avrebbe dovuto sapere che non era così, ma era stato accecato dalla gelosia, così scomparve per la sua distruzione, promettendo a Lea che si sarebbero reincontrati. Con anche quella battaglia conclusa, Sora si reca alla ricerca di Kairi e degli ultimi membri.

Sora raggiunse Topolino e Riku, i quali erano davanti al Maestro Xehanort, ma arrivarono anche Ansem, Xemnas ed il Giovane Xehanort. Sora chiese a Xemnas dov'era Kairi, spiegando ai suoi compagni che esso l'avesse rapita, lo Xehanort del presente invece spiegò loro che i nove scontri avvenuti avevano generato nove chiavi (le quali erano uguali all'Occhio che Scruta), e che ora ne mancassero solo quattro. Sora disse lui che non lo avrebbero aiutato, ma il vecchio rispose che lui pianifica per ogni eventualità, e Sora capì del perché del rapimento di Kairi, ma Riku affermò che lo avrebbero sconfitto e che avrebbero chiuso Kingdom Hearts, ma Xehanort disse che lo avrebbero fatto, se sarebbero sopravvissuti abbastanza a lungo. Con quelle parole, le sue tre controparti si avventarono contro i tre signori del Keyblade. Ansem fu il primo ad essere sconfitto, ricordando il "viaggio" che ha avuto con Riku, quest'ultimo ammise che avrebbe sentito la sua mancanza, e l'Heartless disse che la sua potenza era più vasta dell'oscurità, e sparì dicendo loro di andare avanti. Xemnas fa il secondo, e con la sua sconfitta riprese a sentire emozioni, rendendosi conto di quanto avesse dato per scontato i membri della sua Organizzazione, di quanto si sentisse solo e che avere un cuore con sentimenti tanto doloroso era davvero una forza incredibile. Il Giovane Xehanort fu l'ultimo, esso disse che ormai sarebbe tornato nella sua epoca per vivere la sua vita, ma che ormai Sora era condannato e che presto avrebbe dovuto pagare un caro prezzo.
Xehanort ormai aveva ottenuto dodici chiavi su tredici ed evocò Kingdom Hearts, per poi uccidere Kairi davanti agli occhi di Sora, portandolo a scontrarsi contro il vecchio maestro, uno scontro che durò poco, ma che fu sufficiente a creare l'ultima chiave. Il maestro poi bloccò gli attacchi di Riku e Topolino e riuscì a forgiare il X-Blade con cui rivelò la vera forma di Kingdom Hearts. Paperino e Pippo invece riuscirono a raggiungere Sora solo in quel momento, i quali consolarono l'amico, anche Lea, Xion, Roxas, Terra, Ventus ed Aqua raggiunsero gli altri. Il gruppo pensò che fosse finita, ma Riku e Topolino dissero che c'era ancora una speranza. I poteri di Xehanort di trascendere lo spazio ed il tempo lo rendevano un portale e quindi potevano usare ciò per intrappolarlo. Sora si offrì di occuparsi di Xehanort, mentre gli altri avrebbero chiuso Kingdom Hearts. Xion rassicurò Sora, dicendogli che lei fosse certa che Kairi sarebbe stata bene, e poi, con il Keyblade di tutti.

Quando Sora e gli altri stavano affrontando Xehanort , i Guardiani affrontarono le Copie di Xehanort e riuscirono a sconfiggerle e facendo ciò, vanno alla Scala ad Caelum creata dai ricordi di Xehanort.

Dopo essere entrati dentro il cuore di Xehanort, il trio viene a sapere di pericolosi portali apparsi in vari mondi, e si viaggiano per risolvere il problema. Al Cimitero dei Keyblade, trovarono due portali, il primo che resuscitò Catastrocoro, che il trio riuscì a distruggere nuovamente, e l'ultimo che invece evocava Inferni Neri.
Quando tornarono al Cimitero, Sora decide di partire da solo per salvare Kairi, Topolino prova a fermarlo affermando che usare il potere del risveglio era troppo pericoloso, ma Riku convince il sovrano a lasciarlo andare, e Sora dunque parte.

In seguito Sora per salvare Kairi , torna indietro nel tempo e riviva il primo incontro contro Terra-Xehanort prima della scomparsa dei loro compagni e quindi il cuore di Sora del futuro entra nel cuore del Sora del presente e si connette al suo cuore e riesce a sconfiggere Inferno Nero X, evocato da " Oscurità". Poi Sora del futuro in cui il Sora entra nel cuore di Aqua per affrontare le sue paure e raggiungere la nuova timeline creata da lui dopo aver usato il potere del risveglio per modificare la storia. In seguito Sora del futuro riesce in qualche modo a materializzarsi per salvare l'armatura di Terra posseduta, ma Sora viene quasi ucciso dal nemico, se non fosse per il sacrificio di Volontà Residua, il cui elmo/testa viene distrutto, facendo adirare Sora che affronta Terra-Xehanort e la Figura Oscura, riuscendo ad avere la meglio, ma venendo intrappolato ed avvolto dall'oscurità nemica. Egli poi rivive gli scontro contro Riku Oscuro, Xigbar, Marluxia, Larxene, Luxord, Terra-Xehanort e Vanitas Poi Sora del futuro raggiunge Kairi e gli altri ed egli cerca di cambiare l'esito, infatti il Sora del futuro prende possesso del corpo del Sora del presente e si avventa contro Xemnas assieme a Kairi, Xion e Roxas, mentre Lea affronta Saix, ma Sora e Kairi vengono bloccati da Xemnas, costringendo il Sora del futuro a trasmigrare nel corpo di Roxas, in modo che lui assieme a Lea e Xion possano affrontare Xemnas e Saix, ed i tre riescono ad avere la meglio e a recuperare i loro sigilli del dissidente da Xemnas, il simbolo del loro legame, consapevoli che quei simboli sarebbero scomparsi quando Xemnas sarebbe tornato alla sua epoca, poi Sora ridiede il controllo del corpo al suo alter'ego del presente. Sora poi rivive gli scontri contro Ansem, Xemnas e il Giovane Xehanort e la perdita di Kairi da parte del Maestro Xehanort. Dopo la dipartita di Kairi, Sora del futuro ebbe consigli da Re Topolino del futuro su come salvare Kairi.

Il gruppo allora tornò nel mondo nel quale Xehanort fu imprigionato e non molto dopo il Sora del futuro (non essendo riuscito ancora a salvare Kairi), uscì collegandosi al cuore di Riku, ma nel mentre Sora era alle prese con il Maestro Xehanort per la battaglia finale, i Guardiani della Luce furono circondati dalle Copie di Xehanort, ognuna armata con una replica dell'Occhio che Scruta, e presto in cielo si aprirono innumerevoli serratura e i Guardiani furono spazzati in cielo dove vennero attaccati, ma collaborando riuscirono ad avere inizialmente la meglio sulle varie copie, mentre il Sora del futuro riuscì a recuperare una dei frammenti del cuore di Kairi, ma poi tutti i Guardiani furono spazzati via dentro le serrature dalle Copie di Xehanort, tranne Topolino, il quale fu salvato da Riku (portando al Sora del futuro a connettersi al cuore del sovrano e nonostante fece cambiare gli eventi dello scontro, l'esito non venne modificato), Topolino, dunque in fin di vita, affronta le dodici repliche, cercando di respingere i loro attacchi, ma con l'aiuto del Sora del futuro nel suo cuore, alla fine il re riesce ad avere la meglio, mentre Sora recupera l'ultimo frammento del cuore di Kairi e promette a Topolino di sistemare le cose, riuscendo a collegare le varie serrature comparse per riportare in vita Kairi, ma non appena i due si ricongiunsero, videro le Copie di Xehanort unirsi per diventare un nuovo Maestro Xehanort protetto dalla stessa armatura usato da quello reale e armato con tredici repliche dell'Occhio che Scruta.
La coppia affronta il nuovo nemico comparso, e nonostante la sua potenza, i due insieme riescono a sconfiggerlo e a far tornare i loro amici, con cui insieme lo distruggono. Con Kairi salvata e la minaccia sventata, Sora e Kairi spariscono e sebbene gli altri Guardiani li ebbero visti, con lo sbigottimento di alcuni, Riku li rassicurò, dicendo loro che finché erano insieme sarebbe andato tutto bene, e poi entrarono nel portale di Xehanort per raggiungere il Sora del presente.

E' probabile che dopo che Sora ha riportato in vita Kairi , egli sia tornato nel Cimitero dei Keyblade e poi viaggiò in altri mondi con Chirithy.

In seguito alla morte del Maestro Xehanort, l'Occhio che Scruta precipitò dal cielo del Cimitero dei Keyblade, conficcandosi nel terreno. Xigbar, che era poco distante dà lì, assieme alla Scatola Nera, lo raccolse, affermando che era finalmente tornato a dove appartenesse.
Il Nessuno a quel punto sfruttò l'apertura di Kingdom Hearts avvenuta poco prima per rievocare i cuori dei Veggenti Ira, Aced, Invi e Gula, permettendogli di ritornare in vita. Essi chiesero all'uomo in nero se fosse stato lui il responsabile del loro ritorno, e notando che il suo Keyblade fosse l'Occhio che Scruta, credettero che fosse Luxu. A quel punto Xigbar si toglie il cappuccio, rivelando ai suoi vecchi compagni che nell'epoca attuale era noto con il nome di Xigbar e che con il passare dei secoli ha cambiato molti corpi per sopravvivere, in modo da poter adempiere al suo ruolo, che finalmente è stato concluso, mentre Malefica e Pietro osservarono tutto di nascosto. Xigbar, notando che Ava non fosse presente, capì che ella riuscì a completare il suo di ruolo, e quando Aced chiese spiegazioni, Xigbar rispose che sperava che gradissero lunghe storie.

Kingdom Hearts Melody of Memory[modifica | modifica sorgente]

presto disponibile

Abitanti[modifica | modifica sorgente]

Residenti temporanei[modifica | modifica sorgente]

Heartless[modifica | modifica sorgente]

Nota: I seguenti Heartless si trovano solo nell'orbita del Cimitero dei Keyblade

Nessuno[modifica | modifica sorgente]

Nesciens[modifica | modifica sorgente]

Divorasogni[modifica | modifica sorgente]

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Temi[modifica | modifica sorgente]

Keyblade_Graveyard_-_KINGDOM_HEARTS_HD_2.5_ReMIX_-_Soundtrack_Extended

Keyblade Graveyard - KINGDOM HEARTS HD 2.5 ReMIX - Soundtrack Extended


Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il tema musicale del mondo, Keyblade Graveyard Horizon, riprende in parte la musica di sottofondo di The Gathering, primo filmato in cui il mondo è apparso.
  • Nella Valle dei Keyblade sono riconoscibili tantissimi Keyblade, molti dei quali già apparsi in altri capitoli , ovvero: Segui il Vento, Lampada Magica, Leone Dormiente e Fenrir, gli altri Keyblade invece risultano completamente nuovi.
  • In una scena di Kingdom Hearts X, il Prescelto del Keyblade vede una visione in cui due fazioni si sarebbero ben presto nel Cimitero dei Keyblade questo non è altro che lo scontro finale tra i Guardiani della Luce e l'Organizzazione XIII in Kingdom Hearts III.
  • A differenza di altri mondi in Kingdom Hearts III, Sora non può decidere a quale punto di salvataggio atterrare quando arriva per la prima volta in questo mondo. Si potrà in quale punto atterrare solo dopo aver raggiunto Scala ad Caelum per la prima volta.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.